Condividi la notizia

EVENTI

Maggio Rodigino, pronti a partire a giugno con l'edizione 2021

La kermesse aprirà venerdì 4 giugno, la città rivive con una serie di eventi che vedrà protagonisti anche il Conservatorio “F.Venezze”, il festival Biblico e Rovigo Comics

0
Succede a:

ROVIGO - La quinta edizione del Maggio Rodigino, dopo la forzata sospensione del 2020, è pronta a far rivivere la città di incontri, musica, dibattiti, mostre, nelle nostre piazze come nelle nostre strade. Una comunità che si ritrova festosa, ma anche pensante, in un momento difficile, singolare, anche luttuoso, ma con l’impegno di offrire a quanti vorranno, momenti lieti, per recuperare una nuova e più matura socialità.

La macchina organizzatrice sta lavorando a pieno ritmo per questa nuova edizione, promossa dalla Amministrazione Comunale di Rovigo, Assessorato alla Cultura, e dalla Fondazione per lo Sviluppo del Polesine, con il contributo della Fondazione banca del Monte di Rovigo.

La kermesse aprirà venerdì 4 giugno per poi proseguire nei giorni 5 e 6, poi ancora l’11-12-13 protagonista il Conservatorio “F.Venezze” di Rovigo con i suoi artisti, giovani studenti, ospiti straordinari, che offriranno al pubblico momenti musicali nei  luoghi aperti del nostro centro cittadino. Due fine settimana per godere la bellezza educatrice della musica.

Poi il 18-19-20 giugno il festival Biblico, ormai evento a dimensione regionale riconosciuto,  farà vivere alla città momenti di riflessione, di condivisione, ai giardini delle Due Torri, sopra le “Segrete del Castello”, in caso di maltempo in luoghi al chiuso in fase di valutazione.

E a concludere, il festival del fumetto Rovigo Comics, il 25-26 e 27 giugno, adulti e bambini, ognuno con il suo sogno o i suoi ricordi d’infanzia, la fantasia in piazza, felici di ritrovarsi per un giorno tutti piccoli.

Ogni festival presenterà e illustrerà in apposita conferenza stampa il proprio dettagliato programma, così tutti potranno conoscere e scegliere le proposte più interessanti per poter  partecipare anche nel rispetto delle norme anticovid, affinchè tutto possa svolgersi in piena sicurezza.

L'assessore alla Cultura Roberto Tovo e il presidente della Fondazione per lo Sviluppo del Polesine Virgilio Santato, ringraziano sin d'ora, volontari o professionisti, addetti alla sicurezza, personale degli uffici tecnici, giornalisti o chi semplicemente attraverso il passaparola, contribuirà  a rendere anche questa edizione una festa.

Articolo di Venerdì 30 Aprile 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it