Condividi la notizia

TRASPORTI

È polemica sull’alta velocità fra Forza Italia e il Pd

Questione ferroviaria ad alta velocità "Padova-Bologna”, duro attacco di Fabrizio Rossi al Pd di Badia Polesine (Rovigo)

0
Succede a:
Fabrizio Rossi

BADIA POLESINE (Rovigo) – Il coordinatore del Comitato comunale di Forza Italia, Fabrizio Rossi, ritiene doveroso ritornare sulla questione ferroviaria ad alta velocità "Padova-Bologna" presentata nel penultimo consiglio comunale, per sottolineare come ancora una volta il  Partito Democratico di Badia abbia perso una buona occasione per stare zitto. 

Precisa, infatti, il Coordinatore: “La proposta sull'alta velocita, presentata in consiglio comunale lo scorso febbraio dalla consigliera Magda Mantovani, s’inserisce in un progetto d’indubbia valorizzazione del nostro territorio e non è affatto inutile, come sostiene il Pd, ma, proprio per l'entità del progetto e la sua portata, può essere l'occasione per rilanciare un tessuto economico, sociale e culturale storicamente penalizzato come quello polesano”. 

Il fatto sorprendente è che il Pd di Badia, per bocca del suo consigliere Manuel Berengan, prende una posizione sull’argomento alquanto singolare tesa, a parere di Forza Italia, solo a "soffocare" e "tarpare le ali" ad un'iniziativa che potrebbe avere solo ricadute positive, “Tant’è vero, prosegue il comunicato, che i colleghi di partito del PDd  di altri comuni del polesine (quello stesso territorio che il Pd badiese sbandiera di voler tutelare e proteggere) hanno sostenuto ed appoggiato questa iniziativa, compreso il Sindaco del capoluogo”.

“Forse che negli altri comuni gli esponenti di sinistra sono tutti incapaci di fare delle valutazioni di opportunità e anche di merito?” si chiede Fabrizio Rossi che boccia la presa di posizione della sinistra locale, accusata di praticare per una pretesa visibilità, l’unica strategia politica che il Pd badiese conosce: quella della critica disfattista “ad ogni costo”.

Ma questo atteggiamento, sempre secondo il Coordinatore di Forza Italia rivelerebbe solo l’incapacità di costruire qualcosa, limitandosi a guastare qualsiasi iniziativa. Questa dell’alta velocità, invece, dovrebbe essere portata avanti in modo del tutto bipartisan, senza barricate ideologiche o trincerandosi dietro presunti tecnicismi tendenti solo a sviare l'argomento.

A tutti sembra ovvio che la realizzazione, ancorché ambiziosa, di nuove infrastrutture a servizio della mobilità di persone e merci non può che essere un volano per l'ammodernamento del territorio e la sua valorizzazione. Insomma, conclude il comunicato, “Come detto, il Pd di Badia Polesine ha perso una buona occasione per stare zitto”.

Ugo Mariano Brasioli

 

Articolo di Martedì 4 Maggio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it