Condividi la notizia

SPORT

Ottime prestazioni per gli atleti biancazzurri

Discobolo Atletica Rovigo sugli scudi il 1 maggio ad Abano Terme (Padova). Migliorati i primati personali con prestazioni eccellenti

0
Succede a:

ROVIGO - Da una festa all’altra. Dal 25 aprile al 1 maggio. A festeggiare è sempre la Discobolo Atletica, per le prestazioni esaltanti dei suoi atleti. La mattina del 1 maggio, in quel di Abano Terme, di scena nuovamente la spavalda brigata dei cadetti, sempre più affiatata.

L’inizio spettava alla gara del salto in lungo femminile, gruppo 1, nel quale erano presenti Anna Martinelli e Chiara Arcidiacono.

Anna, un po’ sfortunata per un piccolo infortunio durante il terzo salto, si fermava leggermente sotto i suoi standard, mentre Chiara raggiungeva il terzo posto assoluto con un nuovo primato personale di 4,60 metri, a riprova della sua crescita costante in tutte le discipline di salto. Per lei secondo podio consecutivo con una preziosa medaglia di bronzo.

Nel gruppo 2 Ilaria Nezzo faceva vedere buoni progressi sotto il profilo tecnico, che le consentivano di migliorare il suo PB e portarlo alla bella misura di 4,33 metri e di piazzarsi all’undicesima pozione assoluta.

Durante la gara del salto in lungo, veniva per la Discobolo il primo alloro di giornata, ad opera, manco a dirlo, di Elena Crepaldi, che replicava alla crescita delle avversarie con una ottima prestazione sui 300 hs, tempo 48.0, a ribadire il suo dominio su questa disciplina. Per lei terzo successo stagionale e crescita costante verso la miglior forma.

Dai salti giungeva il terzo podio di giornata, questa volta una medaglia d’argento. Protagonista assoluto Filippo Rocco che, sotto lo sguardo delle compagne di squadra, radunate a bordo pista per tifarlo, dava vita ad un entusiasmante duello con l’avversario delle Fiamme Oro. Duello che si concludeva nel momento in cui Filippo, dopo aver segnato il nuovo primato personale a 1,64 metri, doveva arrendersi alla quota di 1,67. Secondo posto meritatissimo. Nella stessa gara bel piazzamento di Matteo Cominato che con 1,41 superava per la prima volta il muro di 1,40 metri.

Sempre a proposito di muri, quello più che simbolico dei 10” negli 80 metri veniva abbattuto, anche in questo caso, da Filippo Rocco, in stato di grazia. 9.90 il suo tempo nella gara di sprint e sesto posto finale.

Sugli scudi nella stessa gara anche il sempre più convincente Pietro Erbacci, che fermava il cronometro a 10.0 e si piazzava al settimo posto. Incredibile la crescita di questo atleta classe 2007 che da meno di un anno fa atletica.

Negli 80 metri femminili quattro le atlete impegnate, tutte con primato personale migliorato in maniera netta. Anna Martinelli, Ilaria Nezzo e Chiara Arcidiacono concludevano la gara in 11.2 mentre la giovane Vittoria Manzo progrediva ulteriormente e faceva registrare il tempo di 11.4.

Pietro Erbacci, intanto, dava prova di versatilità affrontando l’inedita per lui gara di getto del peso con 4 kg. Il velocista, in ottica punteggio per i CdS, scagliava la sfera a 7,81 metri e concludeva al diciottesimo posto.

Era infine il momento delle due gare più lunghe di giornata, i 5 km di marcia e i 1200 siepi.

Nella marcia, Matteo Cominato, unico maschio al via, concludeva la durissima prova in 36’21”, migliorando di oltre un minuto e mezzo il suo primato. Medaglia d’oro meritata sia per il tempo sia per il coraggio di affrontare una gara massacrante. Che fosse l’unico maschio al via dimostra quanto questa disciplina sia temuta ed evitata.

Ultimo a scendere in pista il mezzofondista Alessandro Gonta che duellava per la terza volta consecutiva con l’avversario dell’Assindustria Padova, stavolta sui 1200 siepi. I due forti mezzofondisti, fin qui dominatori delle gare lunghe, si dividevano ancora una volta il podio. Alessandro giungeva secondo col nuovo primato personale di 3’56.5 stroncando nella volata finale le velleità di superarlo di un avversario.

In attesa dell’appuntamento cruciale dei campionati di Società Provinciali previsti per il fine settimana del 15 e 16 maggio, la prossima settimana ci saranno i campionati provinciali di staffette e la gara individuale di salto triplo. Viste le premesse, la Discobolo sarà sicuramente protagonista!

Nella stessa giornata a San Biagio di Callalta si disputava il primo meeting regionale valido per i Campionati di Società assoluti dove abbiamo visto impegnati Enrico Cominato nei 400 hs e Andrei Neagu alla prima esperienza sulle siepi con un ottimo tempo 10’ 24” piazzandosi 4° in classifica assoluto nonostante la poca esperienza.

Articolo di Mercoledì 5 Maggio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it