Condividi la notizia

LA STORIA

Lunedì l’operazione della speranza per Samuele

Per Samuele Bergantin si era mosso tutto il Polesine con una raccolta fondi, finalmente per il ragazzo di Rovigo è arrivato il giorno dell’operazione, per tornare a camminare dopo il tragico incidente

0
Succede a:

ROVIGO - Gli avvocati Marcello Gnan ed Irene Costantino, che assistono la Bergantin, annunciano che Samuele, rimasto coinvolto in un tragico sinistro stradale il 14 gennaio, ha  raggiunto l’8 maggio la struttura ospedaliera di Novara per essere, finalmente, sottoposto lunedì 10 al delicatissimo intervento di neurochirurgia volto stabilizzare le lesioni ossee conseguenza dell’incidente.

Samuele da metà del mese di Febbraio 2021 è stato accolto dall’Istituto di riabilitazione di Montecatone ove con l’ausilio del personale medico ed infermieristico altamente specializzato si è sottoposto ad un incredibile percorso di riabilitazione; Sabato 8 maggio, accompagnato dal fratello Jacopo, Samuele ha raggiunto la struttura di Novara con un’ambulanza appositamente messa a disposizione.

Durante l’intero percorso riabilitativo Samuele è stato seguito dal dottor Emanuele Gozzo, che parteciperà alla delicatissima operazione e che lo seguirà anche nel successivo percorso di riabilitazione. Il medico, con tantissimo impegno profuso nei confronti di Samuele, si è adoperato al fine di organizzare l’intervento nel minor tempo possibile nonostante la difficile situazione epidemiologica.

Allo stato, dopo la dimissione dal ricovero ospedaliero, Samuele dovrà decidere a quale centro riabilitativo rivolgersi e lo stesso ha manifestato il desiderio di poter proseguire presso l’istituto di Montecatone.

La famiglia Bergantin esprime ancora una volta un sincero ringraziamento a tutto il personale medico, che ha seguito Samuele dalla tragica serata di gennaio, agli amici e a tutte le associazioni che si sono prodigate per un’eccezionale raccolta di crowdfunding volta a consentire a Samuele di intraprendere il percorso chirurgico e riabilitativo.

Infine, per il tramite dell’avvocato Irene Costantino del Foro di Ferrara, il dottor Emanuele Gozzo ha ritenuto di specificare in ordine alla natura dell’intervento, che lo stesso risulta volto a riparare i danni fratturativi riportati dal rachide, danni tuttora presenti e per i quali Samuele è costretto ad indossare quotidianamente un’apposita minerva con l’intento di consentire a Samuele di affrontare il lungo percorso riabilitativo dei prossimi mesi. Viene altresì specificato come il medico si sia adoperato affinché l'intervento venga eseguito presso il centro di eccellenza di Novara, per far sì che le risorse economiche già raccolte con il crowdfunding risultino sufficienti per sostenere l’intera successiva fase di riabilitazione e di reinserimento-riadattamento presso la famiglia. Quanto sopra viene specificato al fine di informare la comunità locale che ha espresso un grande affetto nei confronti di Samuele donando gli importi necessari ad affrontare quanto sopra descritto.

Articolo di Domenica 9 Maggio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it