Condividi la notizia

RIAPERTURA PONTE

Barbierato: ”Il ponte di Cavanella Po, situato all'altezza del chilometro 2 della Sp 41, sarà riaperto per pedoni e ciclisti”

Una buona notizia per coloro che passano per questo manufatto in comune di Adria (Rovigo) con bici o a piedi, dato che rimane ancora interdetto per auto e moto, visti i problemi strutturali

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Il sindaco di Adria Omar Barbierato, ha organizzato lunedì pomeriggio un sopralluogo al ponte situato all’altezza dell’idrovora di Cavanella Po, lungo la  Sp 41, chiuso al traffico veicolare in pochi giorni, per le criticità strutturali al  manufatto, riscontrate dai tecnici incaricati dalla provincia. Danni importanti, causati secondo i tecnici, molto probabilmente da un natante in manovra.

Un fulmine a ciel sereno, la  chiusura in tempi rapidi del manufatto che ha causato la preoccupazione  dei cittadini e dei ristoratori di Cavanella Po, per l’interruzione della strada che impedisce agli ospiti dell’autodromo di poter usufruire  dei servizi delle attività di Cavanella Po e Mazzorno, oltre alle evidenti difficoltà del  transito dei mezzi pubblici e delle macchine.


 
Il momento di confronto del Sindaco Barbierato, affiancato dal dirigente del terzo settore Andrea Portieri, è avvenuto con i tecnici della provincia, il presidente della  Provincia di Rovigo Ivan Dall’Ara e il sindaco di Loreo Moreno Gasparini. Una riunione che ha permesso di programmare sul da farsi per risolvere il problema di viabilità (che compete ai Comuni) del ripristino della strada (che compete alla Provincia) e del ponte, individuando tutti gli enti coinvolti.


Dall’incontro è emerso che nel giro di pochi giorni, il ponte verrà aperto solo  al transito ciclopedonale e nel contempo, sarà eseguita una nuova perizia dai tecnici, per quantificare  i danni strutturali al ponte in questione per capire se potrà essere possibile il transito a senso unico alternato anche delle vetture.

“Oggi il confronto continuerà, -spiega Barbierato- per valutare  la possibilità di avere percorsi alternativi per la frazione di Cavanella Po, senza transitare per la Ex Sp 80. Diverse le soluzioni ipotizzate dai tecnici, che saranno vagliate di concerto, per  attuare una soluzione compatibile ed emergenziale sia nella tempistica che nelle risorse economiche necessarie. Sull’esito della riunione, sono stati resi partecipi i cittadini e le attività produttive di Cavanella Po”.
 
Articolo di Martedì 11 Maggio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it