Condividi la notizia

ROVIGO CHE CAMBIA polemiche

I socialisti alla Lega: “Nessun successo sul tribunale all’ex questura visto che il problema l’avete creato voi”

"Nella scorsa legislatura hanno sostenuto il sindaco che ha permesso l'arrivo del carcere minorile in centro storico, impedendo l'ampliamento del tribunale, oggi esultano per la nuova sede in via Donatoni"

0
Succede a:
ROVIGO – Non sono piaciute le parole del capogruppo Lega in consiglio comunale Michele Aretusini (LEGGI ARTICOLO) alla federazione di Rovigo del Partito socialista italiano guidato da Giovanni Nonnato e che vede consigliere Gianmario Scaramuzza.

“Il primo e vero problema che ha causato pericoli per il tribunale in centro è stato quello del carcere minorile in centro” afferma Nonnato ricordando come il naturale ampliamento dell’attuale sede del tribunale di via Verdi sarebbe dovuto operarsi negli spazi dell’ex casa circondariale, attigua, e vuota.
“Oggi, dopo aver approvato unitariamente un documento ed operato per il tribunale in centro, c’è qualcuno che fa a gara per reclamare più meriti degli altri per il risultato dell’incontro in Prefettura. Silenzio solo da parte di chi, altro colpo di teatro, ha proposto, a tempo scaduto, la caserma Silvestri. Ma la Lega, ex Nord, prima di reclamare meriti particolari deve ancora spiegare alla città i ruoli che hanno avuto l’ex sindaco Massimo Bergamin ed il presidente della giunta regionale Luca Zaia nel catapultare il carcere minorile nella sede naturalmente votata e deputata a garantire la cittadella della giustizia in centro a Rovigo.

Prima di reclamare meriti particolari spieghino, almeno ora - conclude Nonnato - che ruolo hanno svolto nella scelta del carcere minorile da Treviso al centro a Rovigo. Basta teatrini. La Lega non può pensare che i cittadini di Rovigo credano ancora ai vecchi “cioccapiat” che popolavano una volta il mercato del martedì".
Articolo di Venerdì 14 Maggio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it