Condividi la notizia

CARABINIERI

Ha imbrattato con epiteti oltraggiosi le lapidi di alcuni defunti, denunciata una donna

I Carabinieri della stazione di Arquà Polesine (Rovigo), dopo una laboriosa indagine, hanno risolto il caso che aveva scosso la comunità. Nei guai una 50enne

0
Succede a:

ARQUÀ POLESINE (Rovigo) - Un caso che aveva scosso l’intera comunità è stato brillantemente risolto dai militari dell’Arma.

Nella mattinata del 20 maggio 2021, i Carabinieri della stazione di Arquà Polesine (Rovigo) hanno deferito in stato di libertà alla procura della Repubblica di Rovigo per "vilipendio delle tombe" una 50enne della Provincia di Rovigo.

I Carabinieri, nel corso dell’indagine, hanno acquisito rilevanti elementi di colpevolezza a carico della donna che, all'interno del cimitero comunale di Arquà Polesine, in più circostanze, ha imbrattato con epiteti oltraggiosi le lapidi di alcuni defunti.

Quattro gli espisodi accertati tra aprile e maggio, con disegni e scritte sulle tombe di 4 uomini, con insulti del tipo: "cornuto", "ladro".

 

Articolo di Venerdì 21 Maggio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it