Condividi la notizia

VIABILITA' CASTELNOVO

Castelnovo Bariano: Massimo Biancardi ha ricevuto l'ok da 610mila euro per l'incrocio della morte

Il primo cittadino di Castelnovo Bariano (Rovigo) ha ottenuto la risposta positiva da parte di Veneto Strade per sistemare questo pezzo di strada dove non sono mancati gli incidenti, anche mortali

0
Succede a:
CASTELNOVO BARIANO (Rovigo) - Martedì mattina 1 giugno il sindaco Massimo Biancardi a Venezia nelle sede regionale di Veneto Strade ha incontrato il direttore generale di Veneto Strade Silvano Vernizzi, l'occasione per formalizzare l'inizio a breve dei lavori urgenti: "Per la realizzazione della rotatoria all'incrocio fra la Sr 482 e l'Sp 9, uno snodo strategico verso Legnago-Ostiglia-Occhiobello-Sermide, in senso lombardo- veneto-emiliano. Costo dei lavori 610 mila euro da Venezia, disponibili, in base alla delibera di giunta Zaia del 23/6/2020.". Il famoso rondò Nanìn, ormai chiamato l'incrocio della morte.

Il primo cittadino castelnovese ha: "Ringraziato l'ingegner Silvano Vernizzi per aver tolto ogni inghippo burocratico alla realizzazione dell'importante opera, di cui si attende a breve il progetto esecutivo. Siamo grati pure alla Regione Veneto per l'importante impegno finanziario onde migliorare la viabilità altopolesana".

Veneto Strade. Il direttore generale Silvano Vernizzi ha parlato di: "Incontro positivo che ho richiesto espressamente per risolvere una volta per tutte la questione. Il cantiere sarà aperto a scadenzai ragionevolie, questo grazie alla collaborazione istituzionale tra l'ente che rappresento e il primo cittadino di Castelnovo Bariano, ciò nell'interesse generale".
Articolo di Mercoledì 2 Giugno 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it