Condividi la notizia

CALCIO INTERNAZIONALE

La Nazionale di Roberto Mancini scalda i motori in vista dell’Europeo

L'Italia, a distanza di pochi giorni dai prossimi Europei 2020, si ripresenta alla competizione continentale come una delle squadre da battere e non vediamo l’ora di scoprire cosa riusciranno a fare i ragazzi al servizio di Roberto Mancini

0
Succede a:

Mancano poco meno di due settimane all’inizio degli Europei, che in parte verranno giocati anche in Italia all’Olimpico di Roma, e tra gli appassionati continua a crescere la tensione per la manifestazione che dopo anni difficili torna a vedere gli azzurri come possibili protagonisti in ottica vittoria finale.

 

 

Come arrivano gli azzurri alla rassegna continentale?

 
Dopo il biennio con Gian Piero Ventura come commissario tecnico della nostra nazionale e la sfumata qualificazione ai Mondiali di Russia 2018, i vertici federali individuarono in Roberto Mancini l’uomo cui affidare la ricostruzione del gruppo azzurro. Da quel giorno sono passati poco più di due anni e mezzo, ma in questo lasso di tempo il bilancio è più che positivo. Dopo aver preso un gruppo allo sbando, nel giro di pochissimo tempo il tecnico di Jesi è riuscito a mettere in piedi una squadra coesa, giovane, che fa del bel calcio il proprio marchio di fabbrica e i risultati non sono tardati ad arrivare. Dopo aver vinto a mani basse il proprio girone di qualificazione agli Europei, gli azzurri hanno conquistato anche l’accesso alle Final Four di Nations League e, da ultimo, hanno iniziato il percorso di qualificazione ai prossimi Mondiali in Qatar con tre vittorie in altrettante partite. Ora, a distanza di pochi giorni dai prossimi Europei 2020, l’Italia si ripresenta alla competizione continentale come una delle squadre da battere e non vediamo l’ora di scoprire cosa riusciranno a fare i ragazzi al servizio di Roberto Mancini.
 

 

Quali sono gli uomini che potranno risultare decisivi?

 
Quello azzurro è un gruppo giovane e a tratti inesperto a livello internazionale. Ciononostante le aspettative nei confronti della squadra di Roberto Mancini sono altissime e il merito è anche dei tanti ragazzi che stanno dimostrando di poter recitare un ruolo da protagonisti anche con indosso la maglia azzurra. L’uomo più atteso e chiacchierato del momento è sicuramente Gigio Donnarumma, con il portierone attualmente in forza al Milan che dopo un tira e molla che va avanti da anni ha deciso di non rinnovare il proprio contratto con i rossoneri e dal prossimo 30 giugno sarà libero di firmare con un’altra squadra. Resta da capire se le polemiche legate al mancato rinnovo andranno a incidere o meno sul rendimento dell’estremo difensore campano, ma da tifosi azzurri non possiamo fare altro che augurarci che alla fine tutto filerà liscio. La sensazione di molti, poi, è che a giocare un ruolo decisivo ai fini dei risultati degli azzurri saranno proprio gli attaccanti, con Insigne, Immobile, Chiesa, Politano e Kean che si giocheranno una maglia da titolare durante tutto l’arco della competizione. O meglio, l’unico sicuro del posto fino a poco tempo fa pareva essere Lorenzo Insigne, ma dopo la mancata qualificazione alla prossima edizione della Champions League con il suo Napoli il campano potrebbe accusare il colpo e la pressione.
 
Manca ormai poco all’inizio dei prossimi Europei e non vediamo l’ora di scoprire se l’Italia di Roberto Mancini riuscirà a replicare quanto di buono fatto nel corso di questi anni anche in una competizione importante come quella continentale.
 
Articolo di Giovedì 3 Giugno 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it