Condividi la notizia

TEATRORAGAZZI

La grande festa de Il Teatro Siete Voi al Ballarin di Lendinara [VIDEO]

Premio Tomeo per il miglior spettacolo alla scuola Casalini di Rovigo, per “la miglior giovane promessa attrice” ad Amaranta Pozzato e a Luca Veghin per “la miglior giovane promessa attore”. Guest star Sara Zanca, Giacomo Roia ed i violini delle Casalini

0
Succede a:
LENDINARA (Rovigo) – E’ stata una vera festa del teatro, con il teatro Ballarin di Lendinara tutto esaurito ed un clima da fine anno scolastico, di quelli entusiastici di una volta. Venerdì 4 giugno, il progetto di educazione teatrale “Il teatro siete voi” di Irene Lissandrin per ViviRovigo, ha concluso, a Lendinara, la sezione “Scuole sul palco”, dedicata ai laboratori scolastici, con la consegna della prima edizione dei premi Tomeo, ispirati al gattone nero creato dai pennelli di Alberto Cristini, mascotte del progetto.

Il Tomeo più pesante, per il “miglior spettacolo”, è stato vinto dalla commedia musicale “Drriinnnn…!” del gruppo teatrale Casalini di Rovigo; Tomeo per “la miglior giovane promessa attrice” è andato ad Amaranta Pozzato della scuola media Casalini; a Luca Veghin del liceo Celio Roccati di Rovigo è andato invece il Tomeo per “la miglior giovane promessa attore”; “menzione speciale” per lo spettacolo “Facce d’angelo” del laboratorio teatrale Alberto Mario dell’Istituto comprensivo di Lendinara ed, infine, il premio per il “teatro ospitale” è stato assegnato al Ballarin, ritirato da Simonetta Rovere del Comitato del Teatro comunale Ballarin.


Tutti i tre laboratori scolastici partecipanti hanno comunque avuto un riconoscimento per le loro specificità: i 22 ragazzi della Casalini per la freschezza della messa in scena di “Drriinnnn!”; i 33 studenti del liceo Celio Roccati che hanno collaborato con Gic e Smile Africa nel cortometraggio “Si può fare”, per l’originalità delle tecniche cinematografiche applicate al teatro e per la tematica inclusiva; i 37 allievi dell’Istituto comprensivo di Lendinara per il forum theatre “Il brutto anatroccolo”, una innovativa tecnica teatrale che ha coinvolto il pubblico.

La serata è stata tutto un rimando di battute e macchiette, con i due presentatori Irene Lissandrin e l’attore-regista Emanuele Pasqualini della compagnia Pantakin, ad introdurre gli spettacoli d’intrattenimento, tra una premiazione e l’altra. Divertenti i siparietti della consegna dei Tomeo, che non potendo essere toccati per via della prevenzione Covid, venivano spinti con l’improbabile energia mentale degli Jedi in stile “Star wars” prima maniera, con una bislacca prova teatrale anche per i premianti, tra gli altri: il sindaco di Lendinara, Luigi Viaro; l’assessore alla Cultura Francesca Zeggio; il consigliere regionale Laura Cestari; Alessandra Tozzi, presidente della Commissione Pari opportunità del Comune di Rovigo; Laura Negri presidente del Rotary club Altopolesine; Ivo Baccaglini dell’omonima concessionaria auto alla Dragon Ball mentre il presidente di ViviRovigo Maurizio Pagliarello si è lanciato in un improbabile stile Gandalf con tanto di bastone. Il divertimento per tutti, dal palco alla platea, è stato assicurato.

Debutto ufficiale per la nuova compagnia provinciale “Il teatro siete voi”, formata da studenti di varie scuole: Jacopo Zanella, Nicolas Gioso, Maddalena Dal Maso, Alessio Rancani, Eva Rabacchin, Giulio Bellinello, Nicol Endrizzi, Sara Micosvki, Amaranta Pozzato. Con grande impegno hanno provato lo spettacolo negli spazi dell’Innovation Lab, messo a disposizione dal Comune di Rovigo. Davvero esuberante e credibile la loro performance, intitolata “Tomeo e l’albero che non sapeva ballare”, su soggetto di Alberto Cristini con Emanuele Pasqualini alla sceneggiatura e alla regia. Curata la proiezione delle scene, tratte dagli acquarelli originali di Alberto Cristini.

Momento intenso è stata l’entrata in scena della pluricampionessa italiana di nuoto paralimpico, la giovanissima Sara Zanca, in una inedita veste di ginnasta artistica a corpo libero sulle note di “Io sì” di Laura Pausini, prima canzone in lingua italiana nominata agli Oscar. Sara con la sua allenatrice storica, Nicoletta Carnevale dell’associazione Il pettirosso, collaboratrice de “Il teatro sete voi”, hanno raccontato dei successi culinari della rubrica “Pettirosso in cucina” su Facebook, con una Sara Zanca provetta chef.

Tra i numerosi momenti performativi, molto piacevole l’esibizione dell’Ensemble dei violini della scuola Casalini, diretti dal maestro Claudia Lapolla e con il violoncello del maestro Nazzareno Balduin: tutti ragazzi tra gli 11 ed i 14 anni che si sono prodotti magistralmente, senza leggìo, sulle note dell’allegretto Palladio di Karl Jenkins, che gli è valso il secondo premio al Concorso nazionale Scuole in musica di Verona.

Dalle quinte del Ballarin ha fatto ingresso per due poetici momenti di alta giocoleria con le sfere e con le luci, l’artista romano Giacomo Roia della compagnia Pantakin, famosa per gli spettacoli di circo teatro, portati nei più grandi festival europei. Suggestivo il quadro in apertura di sipario con l’intenso monologo di Maddalena Dal Maso ed il giocoliere.

La straordinaria festa de “Il teatro siete voi” sarà distribuita streaming, sul canale Youtube di ViviRovigo e sulla pagina Facebook dalle 21 di domenica 6 giugno. Intanto la rassegna “Il teatro siete voi” riparte con gli spettacoli professionali a prezzo popolare, per inondare di teatro ogni angolo del Polesine. Il prossimo a Corbola, il 17 giugno: “Caccia alle streghe” della compagnia Stivalaccio.
Articolo di Domenica 6 Giugno 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it