Condividi la notizia

AMBIENTE VILLADOSE

Costituito il comitato scientifico a Villadose per le discariche, l'inceneritore e la zona industriale

Con delibera di giunta, il comune di Villadose (Rovigo) ha creato il comitato scientifico composto da sei esperti, ognuno con la propria competenza per dare risposte alla problematiche ambientali del territorio

0
Succede a:
VILLADOSE (Rovigo) - Villadose ha il suo comitato scientifico. Una scelta dell'amministrazione comunale che con delibera di giunta ha dato vita a questo organo che darà pareri per quanto riguarda le questione sempre aperte delle discariche di Taglietto a Villadose e delle problematiche della zona industriale in cui opera Fresenius, l'azienda che in più occasioni ha ricevuto richiami e diffide dalla Provincia di Rovigo e da Arpav per problemi di carattere ambientale derivanti dalla presenza in fognatura di sostanze oltre i limiti consentiti di Legge. 

I componenti del comitato scientifico sono: Matteo Giona di San Martino di Venezze, analista Gis presso 3DGis di Rovigo con un breve trascorso in Golder Associates; Filippo Zuliani di Padova, ingegnere ambientale e dociente d'ingegneria all'Università di Padova.
Per poi passare a Tiziano Bonato di San Martino di Venezze, laureato in chimica e dipedente Sesa Spa di Este, dove ricopre il ruolo di funzionario della divisione ambiente/comunicazione; Paolo Cattozzo di Rovigo, architetto e socio della società professionale di progettazione Project sarl; Elena Bonafè di Venezia, laureata in lingue e letterature straniere e dirigente di punto Confindustria Srl a Venezia per il settore innovazione e ambiente. 

Inoltre fanno parte del medesimo comitato il responsabile dell'ufficio urbanistica geometra Bellucco e l'ingegner Rizzi responsabile dell'ufficio ambiente di Villadose. Un comitato omogeneo e che avrà il compito di dare un parere sulle questioni ambientali del comune di VIlladose, in modo tale da chiarire determinate incertezze che potrebbero sorgere a livello comunale. 

"Con il comitato ci siamo presentati lo scorso 31 maggio, mentre la prima riunione si svolgerà il prossimo 24 giugno, dove verranno trattati i temi più caldi di questa cittadina". Così il sindaco Pierpaolo Barison, che commenta poi: "Penso sia un organo importante per il nostro comune, in quanto mi aiuterà a fare scelte chiare e supportate da pareri di un certo livello, visto che avrò a disposizione dei veri e propri esperti del settore". 

"Sicuramente i primi temi ad essere trattati saranno la questione della zona industriale e poi le discariche". "Importante sottolineare che a livello politico abbiamo già un tavolo ambientale con anche le associazioni ambientaliste, ma è chiaro che non è la stessa cosa, anzi, sono due organi ben distinti e con ruoli diversi". 
Articolo di Mercoledì 9 Giugno 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it