Condividi la notizia

EVENTI ROVIGO

Adigetto, tutti pazzi per la voga alla veneta 

Rovigo capitale veneta della voga a remi per un giorno. Le iniziative di Assonautica non si fermano qui: giugno, infatti, ha in serbo altri due appuntamenti in collaborazione con Deltablues 

0
Succede a:

ROVIGO - Per un giorno Rovigo capitale veneta della voga a remi. Domenica 13 giugno è andata in scena la seconda edizione della Regata dell’Adigetto a cui hanno preso parte molti equipaggi giunti da varie parti della regione: Gruppo Remiero Villanova del Ghebbo, Gs Voga Mestre, Gs. Maranzani Naviglio Brenta (Ve), Canoa Club Legnago (Vr), D.L.F. Sport Mare Venezia, I barcar ad Puatel Ferrara, Gruppo Amatori kayak Avis Settimo di Pescantina (Vr), Circolo Remiero El Bisato Battaglia Terme (Pd) e Amissi del Piovego Padova.

La manifestazione, organizzata dall’Asd Gruppo Remiero Adigetto in collaborazione con  Assonautica Acque Interne Veneto ed Emilia e altre associazioni di volontariato del territorio,  si è sviluppata lungo l’intero arco della giornata.  Al  mattino,  a partire dalle 9.30, varie imbarcazioni a remi, alla veneta, canoe e kayak hanno solcato le acque nel tratto compreso tra i campi sportivi di San Bortolo fino al ponte dei Cappuccini e di qui fino alla chiusa di San Sisto con relativo rientro a San Bortolo per complessivi 9 chilometri circa: la flotta - a bordo sono saliti anche anche l’assessore Erika Alberghini, a far gli onori di casa, e il primo cittadino di Villanova del Ghebbo Gilberto Desiati -, scortata lungo le sponde dai ciclisti di Fiab, che poi hanno proseguito in direzione Badia Polesine, e dai cavalieri delle Giacche Verdi Gruppo Polesine che in qualità di guardie ecologiche hanno garantito la sicurezza dell’evento con la Croce Rossa, ha attirato la curiosità e la simpatia di decine tra adulti e bambini. 

Nel pomeriggio, dalle 15, regata cittadina con focus sulla voga veneta: equipaggi composti da due unità a bordo delle tradizionali “mascarete” veneziane, si son dati sportivamente parlando battaglia in acqua incuranti del caldo torrido: a spuntarla, sul “campo di regata” rodigino, la coppia Giorgio Timini-Domenico Morelli del G.S. Voga Mestre con il tempo di 8m3s. A seguire, momento finale celebrato con ottima ospitalità negli spazi della Polisportiva San Bortolo dov’è intervenuto il gruppo folcloristico musicale Ande, Cante e Bali prima della premiazione conclusiva con consegna di premi scelti tra le delizie gastronomiche della tradizione polesana e aperitivo finale offerto a tutti i presenti con dolci donati in occasione dall’azienda IDB Borsari di Badia Polesine.

Le iniziative di Assonautica non si fermano qui: giugno, infatti, ha in serbo altri due appuntamenti in collaborazione con Deltablues  sabato 19 (Adria e Loreo) e  domenica 27 (Molino Pizzon e Fratta Polesine) prima di una grande due giorni finale a metà settembre, l’11 e  12, che  allargherà  gli itinerari in chiave bike and boat dal Canalbianco, il “Fiume di mezzo”,, anche al “Grande Fiume”, il Po. Tutti gli eventi, collegati alla promozione del territorio tramite la valorizzazione delle varie tipologie di navigazione e turismo bike and boat, sono realizzate con il sostegno della Camera di Commercio Venezia-Rovigo.

Articolo di Lunedì 14 Giugno 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it