Condividi la notizia

SOCIETA' PARTECIPATE

As2 approva il bilancio ma si blocca sul rinnovo del Cda

Chi guida il centrosinistra a livello provinciale? Il Comune di Rovigo o la segreteria del Pd? Si ripropone il dualismo tra il comune capoluogo con la maggioranza dei sindaci Pd della provincia ed il segretario provinciale Angelo Zanellato

0
Succede a:
ROVIGO - 106.000 euro di utile per la società As2, l'azienda di servizi strumentali partecipata da una larga parte dei comuni della provincia di Rovigo, oltre alla stessa Provincia di Ivan Dall'Ara ed al Consiglio di bacino rifiuti di Antonio Laruccia. L'assemblea dei soci ha approvato lunedì 14 giugno il bilancio 2020 decidendo di mantenere a riserva il 60% degli utili e di redistribuire ai soci l'avanzo.

Dopo l'approvazione del bilancio si sarebbe dovuto proseguire con il rinnovo dell'organo amministrativo scaduto che vedeva Pier Paolo Frigato presidente, Michele Dallagà consigliere insieme ad Anna Marchesini, sindaca di Salara, surrogata al dimesso Emanuele Ulisse, impegnato nell'ufficio per l’attuazione del programma del comune di Occhiobello.

Proprio il socio di minoranza relativa Comune di Occhiobello, insieme al Consiglio di bacino (Forza Italia) e la Provincia (Forza Italia) raggiunge la maggioranza assoluta delle quote di As2, ma l'astensione di Laruccia in sede di votazione per il rinnovo del Cda di As2 ha sospeso le nomine che avrebbero visto la riconferma di Frigato e Dallagà sotto la presidenza dell'avvocato rodigino Caterina Furfari.

Lo stop del Consiglio di bacino deriva dal fatto che il nome di Furfari non avrebbe trovato condivisione nella maggioranza dei comuni soci di centrosinistra, tanto che una decina di soci, tra cui Rovigo, Arquà e Villanova del Ghebbo, hanno avanzato il nome della commercialista, e prima cittadina di Arquà, Chiara Turolla.

Laruccia alza le mani e giustifica lo stop come atto dovuto vista la mancanza di unitarietà a sinistra, tra l'altro tra i 6 componenti del comitato esecutivo del Consiglio di bacino ci sono proprio Rovigo e Villanova del Ghebbo, quindi l'assemblea di As2 è stata rimandata.

Al di là delle buone maniere, la motivazione politica è chiara: senza la condivisione di Rovigo, primo cliente di As2 con oltre il 40% del fatturato aziendale, l'accordo per le nomine di Polaris, società al 100% di Ecoambiente, di cui Rovigo detiene il 51% delle quote, potrebbero essere in crisi e ridiscusse, una cosa che Forza Italia non gradisce essendo il corsa per la presidenza insieme a Lega e Pd.

In attesa quindi che a sinistra si risolva la questione del chi possa nominare il presidente, ovvero la segreteria Pd di Angelo Zanellato, legata a doppio filo con Occhiobello ed alla maggioranza consiliare Pd in comune di Rovigo, piuttosto che il gruppo di comuni soci guidati da Rovigo, visto che Occhiobello ha presentato la riconferma di Frigato e Dallagà, la partita del nuovo Cda di As2 rimane in panchina.

Sarà più forte l'accordo con il centrodestra di una parte del Pd provinciale, o la politica di condivisione portata avanti da Rovigo con le amministrazioni di sinistra a guida civica così come da indirizzo nazionale dei democratici? Per As2, che rischia lo strappo con il suo più importante cliente, nonchè, a cascata, con i servizi che potrebbe svolgere per conto di Ecoambiente, controllata da Rovigo, la questione non è propriamente solo di rappresentanza, ma di sopravvivenza aziendale. Dal punto di vista politico invece la domanda a cui rispondere è quale sia la proposta di accordo tra le parti, ovvero tra centrosinistra e centrodestra, che probabilmente riguarda la composizione del prossimo consiglio provinciale.

Sarà interessante vedere se si scioglieranno i nodi prima o dopo le nomine in Polaris, cartina tornasole per il centrodestra della fiducia riposta nel Comune di Rovigo o nella segreteria del Pd come guida del centrosinistra in provincia di Rovigo.
Articolo di Martedì 15 Giugno 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it