Condividi la notizia

RUGBY

Frassinelle e rugby junior Badia 2.0 ampliano la collaborazione

Frassinelle e Badia, che già fanno parte della FTGI Rugby Polesine con la Rugby Rovigo Delta, hanno deciso di estendere la collaborazione anche nella categoria Under 14.

0
Succede a:
I tecnici
Melon Wael
Francesco Ferrigato
Elia Padovani
Alberto Ferro

FRASSINELLE - BADIA POLESINE (Rovigo) - Si allarga la collaborazione tra le società del Rugby Frassinelle e della Junior Badia 2.0. Infatti le due società che già fanno parte assieme alla Rugby Rovigo Delta della FTGI Rugby Polesine, Franchigia nata con l’intento di unire le forze per valorizzare tutti gli atleti delle società polesane che praticano il rugby nelle categorie Under 16 e 18 accompagnandoli nel loro percorso di crescita, hanno deciso di estendere la collaborazione anche nella categoria Under 14.

In questo finale di stagione, nonostante l’annullamento di tutti i campionati seniores e giovanili con l’unica eccezione del campionato principale del Top 10, in modo quasi insperato ha visto la ripartenza del rugby giocato anche se soltanto a livello di allenamento congiunto o di attività facoltativa organizzata dal Comitato Veneto di tutte le categorie fino alla Under 14.

Proprio in virtù di questa ripartenza la Junior Badia 2.0 ha voluto dare la possibilità ai sui tesserati Under 14 di potersi allenare e giocare le gare organizzate dal Comitato Veneto con i loro coetanei e amici del Rugby Frassinelle.

Insieme ai ragazzi anche il giovane tecnico della categoria Under 14 Alberto Ferro che dalla scorsa settimana affianca negli allenamenti e nelle partite in programma nel fine settimana i tecnici del Rugby Frassinelle Mirco Visentin e Renzo Incanuti creando anche un importante sinergia a livello di collaborazione e scambio di competenze tecniche.

Sabato scorso ha fatto il suo esordio in campo il primo dei ragazzi della Junior Badia schierato con i galletti gialloblù, Francesco Ferrigato che ha contribuito alla vittoria ottenuta a Padova sul Petrarca presso l’impianto principale della Guizza.

All’entusiasmo dei ragazzi di entrambe le società’ polesane, che di fatto già anche in passato avevano avuto modo di poter giocare assieme in alcune occasioni in qualche concentramento/torneo, si associa anche il parere positivo dei Direttori Sportivi delle categorie giovanili delle due società. Stefano Cecchinello, Direttore Sportivo del minirugby dei Galletti del Frassinelle afferma: “Vedere questi ragazzi giocare è sempre un’emozione unica, la crescita è stata costante partita dopo partita con ottime prestazioni che ripagano dopo i tanti sacrifici causati dal Covid. Sono fermamente convinto che solo dando modo a tutti i giovani atleti di giocare con continuità confrontandosi con i pari età di altre squadre potranno migliorare e amare sempre di più il rugby. In quest’ottica il 9 maggio, appena è stato possibile rigiocare, abbiamo sfruttato tutte le opportunità per far disputare a questa categoria nelle domeniche di maggio diverse amichevoli e ora stiamo svolgendo l’attività organizzata dal Comitato Veneto che ci vedrà impegnati tutto il mese di giugno per la gioia dei nostri ragazzi che desideravano fortemente ritornare alla normalità. Dalla scorsa settimana anche alcuni giovani atleti dell’Under 14 del Badia ed il loro allenatore si sono uniti a noi per poter giocare alcune partite, questa decisione rafforza ulteriormente la fruttuosa collaborazione tra le nostre Società già attiva con le categorie Under 16 e Under 18 nella Franchigia Polesine.”

Anche Attilio Marangoni, Direttore Sportivo delle giovanili della Rugby Badia Junior 2.0 conferma che: “Con grande piacere sono finalmente a parlare di rugby giocato, dopo 15 mesi! Tanto tempo, anzi tantissimo. La pandemia ci ha bloccato, ci ha placcato ma non ci ha preso la palla, ci stiamo rialzando per continuare a giocare, abbiamo ancora il possesso e vogliamo avanzare sempre. Questo è il nostro motto. Questo è lo spirito con cui abbiamo affrontato questi mesi, con la voglia di combattere e con la voglia di ritornare a giocare. Lentamente si sta concretizzando un ritorno alla normalità sportiva. Grazie all’ottimo rapporto di collaborazione con il Rugby Frassinelle ed all’allentamento delle misure restrittive anti Covid, abbiamo autorizzato i nostri ragazzi della U14 ad andare a giocare in prestito per riassaporare il campo ed il gioco. Questo è da sempre il nostro obiettivo, l’atleta ed il giocatore al centro del progetto e facciamo di tutto per fare sì che la crescita possa continuare. I nostri ragazzi, al termine di questo periodo di attività facoltativa, ritorneranno ad allenarsi nel proprio club, ma lo spirito con cui abbiamo realizzato gli accordi sportivi, potrà aiutarci a raggiungere obiettivi molto ambiziosi, la prova è nella Under 16 ed Under 18 della FTGI Rugby Polesine. Dal prossimo anno, avremo le categorie dispari, pertanto la U14 diventerà U15 e così per tutte le altre categorie. Una decisione lungimirante da parte della FIR che sostituirà l’anno di gioco perduto con un ulteriore anno di permanenza nella medesima categoria e per aiutare i ragazzi/atleti al ritorno al gioco e alla loro crescita sportiva. Siamo pronti a nuove sfide e siamo già al lavoro per la prossima stagione con grandissime novità.

Articolo di Venerdì 18 Giugno 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it