Condividi la notizia

TEATRORAGAZZI

Sold out per le streghe di Corbola

Intere famiglie per lo spettacolo de “Il teatro siete voi” in piazza Chiesa a Corbola (Rovigo). Sul palco, l’attore Giulio Canestrelli

0
Succede a:

CORBOLA (Rovigo) – Tutto esaurito per lo spettacolo per ragazzi de “Il teatro siete voi”, giovedì 17 giugno in piazza Chiesa a Corbola (Ro). Intere famiglie, tanti bambini piccoli e grandi, salutati dal sindaco Michele Domeneghetti, hanno assistito al reading, tra il pauroso ed il farsesco, “Attenti alle streghe” della compagnia Stivalaccio Teatro, organizzata in tandem con Arteven.

Sul palco, l’attore Giulio Canestrelli, nei panni di un “acciuffa-streghe” diplomato all’Academia di Ariano nel Polesine (sigh!), con l’accompagnamento musicale di Matteo Minotti e le luci di Franscesco Ara, ha inscenato un buffo e dotto congresso per riconoscere, difendersi ed “avvelenare” le streghe, con caramelle rosse, di un intruglio impossibile da replicare, che le trasformeranno in topi bianchi. Attenzione a non mangiarle, altrimenti… la sorte sarà inesorabile “domani all’alba”. Inutile dire che i bambini moderni si sono messi in fila per ritirarle e le hanno mangiate subito, ma questo è avvenuto solo nel finale del reading. Prima c’è stato un vero e proprio simposio, con tanto di reclutamento dei nuovi “acciuffa-streghe” chiamati sul palco a superare dei “severissimi” test. Cartelloni con le caratteristiche fisiche da cui riconoscere le streghe: cosa fondamentale, perché le streghe sono anche a Corbola, e annusano i bambini “da un lato all’altro della strada di notte” e li cercano per farli sparire. Hanno le narici larghe per sentire l’odore della loro pelle, quindi…meglio lavarsi una volta, due massimo, all’anno!

Liberamente ispirato al romanzo, premio Bancarellino 1988, “Le streghe” (1983) di Roald Dahl, la narrazione musicale della Stivalaccio Teatro, corre via tra la perplessità e il sorriso, dei piccoli spettatori, senza che se ne accorgano, come il volo di una strega sulla scopa.

“Il teatro siete voi” progetto di Irene Lissandrin per ViviRovigo prosegue a Porto Viro, il 24 giugno, alle 21, nel giardino della biblioteca (ex macello) in via Navi Romane, con una vera piéce teatrale e musicale per bambini: “Rosaspina storia di un bacio”, ispirata all’omonima fiaba dei Grimm, rappresentata dalla compagnia Ullallà Teatro.

Progetto di Irene Lissandrin per ViviRovigo Aps, sostenuto da Fondazione Cariparo (bando Eventi Culturali), il contributo di Regione del Veneto (programmazione 2020) e di Fondazione Banca del Monte di Rovigo, organizzato in collaborazione e partnership con Arteven e col Mibact; gode del patrocinio della Provincia di Rovigo e della Commissione Pari Opportunità del Comune di Rovigo; realizzato in partnership con i Comuni di Badia Polesine, Corbola, Costa di Rovigo, Fiesso Umbertiano, Lendinara, Porto Viro, Porto Tolle, Rovigo, San Martino di Venezze, Taglio di Po, Villanova del Ghebbo.

Ringraziamenti agli sponsor Asm Set, Baccaglini auto, Rotary club Badia-Lendinara-Altopolesine, Rotary club Porto Viro-Delta del Po, Emporio Borsari, Sabrina Silvestrini Fideuram banker, Ottica Toffoli, Banca del Veneto Centrale, Farmacia Tre Colombine delle dott.sse Zanetti, Avis Lendinara, Avis Villanova del Ghebbo, Le perle del Polesine

Grazie per la collaborazione a Il Circolo di Rovigo, Associazione Pettirosso e Protezione Civile di Villanova del Ghebbo.

Mascotte: Gatto Tomeo di Alberto Cristini. 

Articolo di Venerdì 18 Giugno 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it