Condividi la notizia

SOCIETA' PARTECIPATE

Andrea Bimbatti è il nuovo presidente di Polaris

Ecoambiente rinnova il consiglio di amministrazione della propria società controllata che opera nel libero mercato dei rifiuti speciali. Nominati il coordinatore azzurro, la leghista Elisa Poli di Rovigo e Stefano Borile del Pd di Lendinara

0
Succede a:
CEREGNANO (Rovigo) - L'assemblea dei soci di Polari, ovvero Ecoambiente srl, ha approvato il bilancio (LEGGI ARTICOLO) e nominato il nuovo consiglio di amministrazione che sostituisce l'uscente con Michele Grossato presidente, Ivano Gibin ed Annamaria Capasso come consiglieri.
In assemblea di Polaris è intervenuto tutto il cda di Ecoambiente che per voce del presidente Marco Trombini ha nominato Andrea Bimbatti, coordinatore provinciale vicario di Forza Italia, come presidente, l'ingegnere Stefano Borile, coordinatore locale del Pd di Lendinara e l'imprenditrice rodigina della Lega Elisa Poli come consiglieri.

Il presidente Michele Grossato, che ha presieduto il board della Società a partire dal mese di Ottobre del 2011, ha inviato nei giorni scorsi una comunicazione a tutti i Sindaci polesani, soci indiretti dell’azienda, al fine di ricordare loro che quest’anno Polaris celebra il traguardo dei vent’anni dalla sua costituzione, un traguardo sicuramente molto importante per l’azienda polesana, tra le poche società in Veneto a totale partecipazione pubblica ad occuparsi della raccolta, trasporto, smaltimento ed intermediazione di rifiuti speciali.

Una società in ottima salute che ha un unico problema: quello di non poter crescere oltre
in quanto società che opera nel libero mercato, ma di proprietà di una società pubblica in house providing (Ecoambiente), e quindi assogettata agli stringenti limiti della Legge Madia che fissa al massimo del 20% il fatturato di Polaris rispetto alla controllante Ecoambiente.

Il socio Ecoambiente avrebbe anche rivisto (al ribasso) le possibilità di richiedere compensi da parte degli amministratori. Laconico il presidente Bimbatti: "Sono chiaramente contento della nomina, ma non posso confermare nulla in quanto non ho ancora ricevuto alcuna formale comunicazione da parte dell'azienda. Cercherò di mettermi in contatto con il presidente uscente Michele Grossato per il passaggio di consegne ed i colleghi consiglieri per conoscerci e continuare a lavorare nel solco di quanto fatto in questi 20 anni di attività".
Articolo di Lunedì 28 Giugno 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it