Condividi la notizia

RICORDO

Il consiglio comunale di Castelnovo Bariano ricorda Maurizio Bernardelli

Dopo la morte dello scorso anno, il consiglio comunale lo ha voluto ricordare per la sua presenza e la sua voglia di essere al servizio della comunità (Rovigo)

0
Succede a:
CASTELNOVO BARIANO (Rovigo) - Ai primi di dicembre 2020 moriva all'Rsa di Castelmassa dopo quasi un anno di coma il 59enne Maurizio Bernardelli, colpito improvvisamente da un ictus il 6 febbraio dello stesso anno. Single,
aveva sempre vissuto in paese con la madre vedova Albertina Malerba, oggi 89enne.

Diplomatosi brillantemente al rodigino Viola come perito elettrotecnico, dopo il militare veniva assunto come operaio all'Skf di Poggio Rusco, una multinazionale svedese di componentistica automobilistica, la cui sede italiana si trova a Torino. Bravo e stimato, Maurizio Bernardelli fece carriere e fu promosso in ufficio, dove vi lavorò per un trentennio. Alle sue esequie partecipò l'intero paese.

Martedì sera 29 giugno scorso, prima del consiglio comunale, alle 19 breve cerimonia in onore di Maurizio Bernardelli. Il sindaco Massimo Biancardi gli ha reso omaggio: "Maurizio è stato parte della mia giovinezza e tutti gli hanno voluto bene, un esempio da imitare".

Fra il tanto pubblico era presente il direttore dell'Skf Fabio Basaglia, che ha ricordatole doti umane e professionali di Maurizio Bernardelli: "Tutti gli volevamo bene e per questo i suoi colleghi di lavoro hanno raccolto una cospicua somma di denaro già versata al comune castelnovese per fini sociali".

Il primo cittadino ha ringraziato per la bella iniziativa, "il modo migliore per ricordare Maurizio".

Massimo Biancardi ha poi offerto al direttore Fabio Basaglia e alla mamma di Maurizio Bernardelli, la vedova Albertina Malerba, una targa con l'effigie civica. Mamma Albertina ha fatto dono al Comune e all'Skf di piante ornamentali e fiori. Tanta la commozione generale.
Articolo di Mercoledì 30 Giugno 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it