Condividi la notizia

TELECOMUNICAZIONI

Polesine Tlc ha approvato il bilancio in utile per il quindicesimo anno consecutivo

L'amministratore unico Ivan Dall'Ara: "Potenziata l'infrastruttura di proprietà, attivati nuovi servizi per il territorio, versamento dei canoni in anticipo ai Comuni e nuove idee e progetti per il futuro"

0
Succede a:
ROVIGO - Nel panorama delle partecipate pubbliche in Polesine c’è sicuramente una società che, pur non facendo molto parlare di se, ha sempre proseguito con diligenza la sua attività e non ha mai disatteso la sua “mission”: Polesine Tlc, società di scopo costituita per realizzare e gestire la “Rete Polesana a Banda Larga” valorizzando le infrastrutture di telecomunicazione di proprietà pubblica e ridurre il divario digitale della provincia di Rovigo.

Lo testimonia il conto consuntivo 2020, approvato all’unanimità dall’Assemblea dei Soci dello scorso 18 giugno, che si chiude con un utile di € 23.237,00. “Festeggiamo il quindicesimo risultato utile consecutivo della nostra società” dichiara con orgoglio l’amministratore unico Ivan Dall’Ara, che non percepisce alcun compenso per l'incarico, “Seppure da me amministrata solo nell’ultimo esercizio, la società conferma la sua stabilità economica e finanziaria e dedica nuove risorse a potenziare gli interventi nel nostro territorio”.

E’ stato infatti recentemente presentato il progetto di aggiornamento tecnologico della Rete Telematica, interamente finanziato con risorse proprie, i cui servizi sono erogati dall’operatore concessionario Irideos (LEGGI ARTICOLO) da tutti i 24 siti presenti nel territorio provinciale, molti dei quali coprono aree non ancora servite dagli altri interventi pubblici o privati in corso di esecuzione.

Nell’ultimo anno abbiamo inoltre compiuto importanti passi in avanti riguardo alla condivisione delle nostre infrastrutture fisiche, stringendo accordi con i principali operatori nazionali, sempre con la finalità di agevolare l’erogazione di servizi più evoluti salvaguardando il principio di neutralità tecnologica e assegnando priorità di intervento alle aree non ancora raggiunte dalla fibra ottica” aggiunge l’ing. Fabio Gelli, responsabile tecnico della società in carica dal 2006.

Polesine Tlc, pur occupandosi di un servizio di interesse generale come le altre “Utility” del territorio, non percepisce alcun contributo pubblico per finanziare la sua attività ed eroga ogni anno ai Comuni che ospitano gli impianti e alle altre società pubbliche importi economici per canoni e concessioni come gli altri operatori di mercato. A tale proposito nel corso degli ultimi mesi la Società ha avviato la ridefinizione dei contratti di locazione delle aree ove sono ubicate le infrastrutture della rete a banda larga, che hanno portato al perfezionamento dei rapporti con i Comuni di Stienta, Bosaro, Castelguglielmo e Costa di Rovigo e l’erogazione di canoni anticipati per € 80.000,00.

Un ulteriore importante contributo per il nostro territorio” conclude Dall’Ara “che oltre ad avere servizi ottiene anche risorse economiche dal nostro progetto infrastrutturale. Siamo pronti a procedere allo stesso modo con gli altri enti che ospitano i nostri impianti. Oltre a questo, stiamo valutando le modalità più opportune per progettare nuovi servizi in sinergia con gli altri attori pubblici locali, per valorizzare al massimo le nostre infrastrutture e le nostre competenze”.
 
Articolo di Domenica 4 Luglio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it