Condividi la notizia

SICUREZZA ROVIGO

Fratelli d’Italia all’amministrazione di Edoardo Gaffeo: Meno polemiche di maggioranza e più sicurezza

Il partito di Giorgia Meloni ricorda a chi amministra il capoluogo che la tranquillità di poter uscire la sera per potersi comprare un gelato non è un bene negoziabile e viene prima di qualsiasi giochetto di palazzo per una poltrona in più

0
Succede a:

ROVIGO – Fratelli d’Italia esprime solidarietà al proprio iscritto Andrea Grasseto, aggredito a bottigliate in centro a Rovigo, e critica la nuova crisi di maggioranza in Comune a Rovigo innescata, questa volta, dalle dimissioni proprio dell’assessore alla sicurezza Patrizio Bernardinello, per motivazioni politiche, secondo il Partito democratico guidato da Angelo Zanellato.

Esprimo tutta la mia solidarietà al nostro Andrea Grassetto e gli auguro una pronta guarigione – afferma il commissario provinciale di Fdi Rovigo Alberto Patergnani - Questo episodio non fa altro che evidenziare la scarsa attenzione che il sindaco Edoardo Gaffeo riserva alla città che amministra. Invece di preoccuparsi della sicurezza dei suoi cittadini è troppo impegnato a risolvere le solite beghe che si trova in giunta. Rovigo merita di più, l’impegno che spreca Gaffeo per stare dietro ai litigi dei suoi dovrebbe essere speso per cercare di rendere Rovigo una città più sicura e vivibile da tutti e a qualunque ora, senza che si ripetano episodi del genere. Invece di stare dietro alle crisi di maggioranza, si preoccupi di risolvere le situazioni critiche in città, per il bene dei cittadini”.

Alle parole del commissario Patergnani si aggiungono quelle di Kevin Maneo, presidente provinciale di Gioventù Nazionale Rovigo, il movimento giovanile di FdI: “Grazie Andrea per non esserti voltato dall’altra parte e aver scelto di difendere un’attività commerciale da un’aggressione. Spesso quando si parla di giovani a Rovigo si tende a criminalizzarli e a generalizzare, ma invece ci sono tanti giovani per bene che vorrebbero solo uscire serenamente la sera per vivere la propria città senza dover girare con la paura di venire aggrediti da extracomunitari allo sbando spesso ubriachi e su di giri. Ci aspettiamo un serio piano di sicurezza da parte dell’amministrazione che sembra aver dimenticato questo tema, troppo impegnata al gioco delle poltrone di Palazzo Nodari”.

Articolo di Domenica 4 Luglio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it