Condividi la notizia

TRIATHLON

Stefano Bortolami ancora campione italiano

A Lovere nella parte nord del lago d’Iseo, Stefano Bortolami si laurea nuovamente campione Italiano di categoria (M3). Ottimi risultati in diversi campi di gara per gli atleti della Rhodigium Team-Italtecnica

0
Succede a:
Franzoso e Bortolami
Breda, Lazzarini, Marchi, Martinelli, Nonnato e Mori
Battocchio
Bonato, Zampirollo, Pavan, Magoo, Bordin, Garavello, Cappellozza, Genova, Indani e Mengoli

ROVIGO - Il coach della squadra rodigina di triathlon, Stefano Bortolami, torna a stupire con una prestazione incredibile, da pluricampione italiano qual è, e sulla impegnativa distanza media, (1900 metri a nuoto, 90 km bici, 21 km di corsa) nella bella località di Lovere, nella parte nord del lago d’Iseo, si laurea nuovamente campione Italiano di categoria (M3).

Il suo tempo è da vero fuoriclasse: 4 ore e 7 minuti, non solo primo degli M3, ma anche diciasettesimo assoluto.

Ottima prestazione anche per il veterano Paolo Franzoso, che chiude in 4 ore e 44 minuti.

Nello stesso week-end, altre pattuglie della folta squadra Rhodigium Team-Italtecnica hanno dato battaglia su diversi campi gara.

Nella sempre suggestiva cornice del lago di Ledro si è svolto l’ormai consolidato triathlon sprint Ledroman.
Ben 7 I nerazurri in gara, ed a spiccare in questo caso è il velocissimo Nicola Battocchio, che va a mettere il sale sulla coda dei Professionisti chiudendo decimo assoluto e oro in categoria S4.

Soddisfatti anche gli altri atleti, Raimondo Nonnato, Francesco Lazzarini, Denis Mori, Giampietro Breda, Andrea Marchi e Andrea Martinelli.

Spostandoci in provincia di Bologna, sul lago di Brasimone, 12 atleti hanno portato la rosa del triathlon rodigino sia nella distanza sprint che in quella olimpica.

Nello sprint Barbara Genova, Claudia Indani e Chiara Mengoli sono andate tutte a podio di categoria, Prima S1 Chiara, e seconde le compagne. Davvero brave.

Passando agli uomini, di assoluto pregio la prestazione di Luca Banzato, attivissimo in questa stagione post-pandemia, che si piazza a sua volta secondo degli S3 e ben decimo assoluto!

Massimo Casaroli e Piergiorgio Marchetti sfiorano il podio in classe M3. Sulla distanza olimpica, invece, sempre ai vertici Manuela Magon, ottava assoluta in classifica femminile e Priima in categoria M2 con un ottimo tempo di 2 ore e 46 minuti!

Sulla distanza olimpica, invece, il pur veloce Alessandro  Zampirollo si piazza sesto di categoria M2 e guida la squadra composta in ordine di arrivo da Enrico Pavan, Filippo Bordin, Denis Bonato, Gabriele Cappellozza e Alberto Garavello, che purtroppo non è riuscito a concludere la gara per problemi muscolari.

Articolo di Martedì 13 Luglio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it