Condividi la notizia

EVENTI

Tre serate di socialità, si parte con Andrea Poltronieri

Ritornano e “Sere d’estate” di Avis Guarda Veneta (Rovigo). Dal 15 al 17 luglio appuntamento nel cortile dietro il municipio

0
Succede a:

GUARDA VENETA (Rovigo) - Ritornano, seppur in maniera molto ridotta, le “Sere d’estate” di Avis Guarda Veneta. Dal 15 al 17 luglio, tre serate di socialità, come le ha definite il presidente Stefano Dicati. Cambia la location che non sarà il grande parco verde ma, grazie alla disponibilità dell’Amministrazione Comunale e della Elettrocostruzioni,  il cortile dietro il municipio ad ospitare la manifestazione.

Si partirà giovedì 15 luglio con la comicità travolgente di Andrea Poltronieri, per proseguire venerdì 16 luglio dove la protagonista sarà la musica di Meri Rinaldi con l’energia esplosiva delle sue canzoni: che spaziano dagli anni 60 ai giorni nostri e conditi con un po’ di liscio che non guasta mai. A concludere la cena sotto la frasca di sabato 17 luglio, tradizionale conviviale molto rustico, come recita il programma, nata 23 anni fa per portare in piazza le famiglie e stare insieme in spensieratezza.

La cena avrà un ospite particolare di cui non si vuole svelare l’identità ma ha a che fare con la regnante più longeva della storia. “Le incertezze legate al periodo covid hanno creato difficoltà  - dice il presidente Stefano Dicati - ma non potevamo far passare anche questo anno senza nessun evento. Avis vive di contatti umani, di presenza, di azioni, di iniziative tutte rivolte al fine unico di portare nuovi donatori e confidiamo che anche questo sforzo porti nuove disponibilità al dono del sangue. Le nostre porte sono aperte, anzi spalancate per accogliere chiunque voglia dare la propria disponibilità per il bene di tutti”. La cena è obbligatoriamente su prenotazione al numero Avis di Guarda 3772630800.

Articolo di Mercoledì 14 Luglio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it