Condividi la notizia

COMUNE

120 giorni per completare la tribuna del Perolari a Lendinara

Nell’ottobre scorso il cantiere si era riavviato per poi nuovamente arenarsi, in 4 mesi i lavori allo stadio di calcio di Lendinara verranno ultimati

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo) -  Dichiarata inagibile, per motivi di sicurezza nel 2018, la vecchia storica tribuna coperta del Perolari, l’Amministrazione comunale mise subito in cantiere la costruzione di quella nuova. La vicenda della sua realizzazione però ha assunto nel tempo uno sviluppo a dir poco accidentato, ma finalmente l’assessore Gino Zatta che a giugno scorso non si era sbilanciato sui tempi, ora annuncia la ripresa del cantiere ripercorrendo i termini dell’annosa vicenda.

Finanziato dal mutuo a tasso zero, contratto dall’Istituto per il credito sportivo in accordo con l’Anci, grazie all’iniziativa “Sport missione comune”, il progetto esecutivo era stato approvato dalla Giunta Comunale per un quadro economico che prevedeva opere per 700mila euro, di cui 516.370 per lavori e 183.630 per somme a disposizione dell’Amministrazione.

Il 18 ottobre 2019 era stato sottoscritto regolare contratto di appalto con la Ditta Pro-edil S.r.l. di Milano per un corrispettivo di € 423.451,29 oltre IVA.

I lavori erano poi stati consegnati il 24 ottobre e poco dopo la vecchia tribuna era stata demolita. Tre mesi dopo però, il 24 gennaio 2020, la ditta gettava la spugna. Il 18 febbraio è stata disposta la risoluzione in danno all’appaltatore.

Il 16 marzo è stato contattato il raggruppamento temporaneo d'impresa (RTI) con sede a Este secondo in graduatoria, ovvero Atheste Costruzioni Srl (mandataria) e Marchetto Srl (mandante) per  complessivi 307.610,27 euro (295.610,27 euro + 12.000 per oneri di sicurezza).

Il 7 maggio 2020 sono stati assegnati definitivamente i lavori, poco dopo nuovamente arenati sia a causa di un iter burocratico complesso ma anche per una questione di costi, giacché per legge la ditta che accetta di subentrare nella realizzazione dell'opera deve farlo allo stesso prezzo proposto dalla ditta vincitrice della gara. Nell’ottobre scorso il cantiere si era tuttavia riavviato per poi nuovamente arenarsi.

Nel frattempo, durante l'esecuzione dei lavori, l'Amministrazione comunale ha inteso procedere alla modifica del parapetto frontale della tribuna, realizzandolo in vetro anziché in profili di acciaio, per consentire una migliore visione del campo di gioco agli spettatori delle prime file. È stato però accertato che i pilastri prefabbricati, posati dalla prima ditta affidataria, presentavano dei disallineamenti tali da necessitare l'adeguamento del collegamento delle strutture metalliche alla copertura. Questo ha comportato un’accurata ricognizione di tutti i pilastri nei punti di attacco con i tasselli chimici e la conseguente modifica della geometria delle piastre metalliche, in modo da non interferire con le barre di armatura presenti nei pilastri stessi.

Di conseguenza sono variati dieci prezzi unitari dell’originario allegato al progetto. “In ogni caso, il maggiore importo - rassicura l’Assessore - trova copertura all’interno quadro economico”.

Adesso, sperando che sia la volta buona, non resta che verificare il rispetto del cronoprogramma concordato che prevede l’ultimazione dei lavori in 120 giorni.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Giovedì 15 Luglio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it