Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

Il cantiere sta per terminare, con una piccola variante di spesa

Sarà riaperta entro i primi giorni di agosto la riviera del Popolo a Lendinara (Rovigo) tra il ponte Nuovo e il ponte dei Cappuccini

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo) – Il cantiere sta per terminare e, entro i primi giorni di agosto, sarà riaperto il tratto di riviera del Popolo tra il ponte Nuovo e il ponte dei Cappuccini. Il tratto fa parte della ciclo via Adige-Po, nell’ambito della quale  si sta realizzando una pista ciclopedonale insieme e la riasfaltatura con riqualificazione della strada. Alcune problematiche riscontrate nei sottoservizi hanno però indotto il Comune di Lendinara a disporre varare una perizia suppletiva e di variante per inserire aumentare la portata della condotta fognaria, e quindi sono state concesse tre settimane in più alla ditta incaricata per ultimare i lavori. 
L'assessore ai Lavori pubblici Gino Zatta spiega che sotto il suolo di quella che è una delle strade più antiche di Lendinara, sono state trovate linee non segnalate o in posizione diversa rispetto a quanto dichiarato dagli enti gestori prima della stesura del progetto esecutivo. In qualche posizione sono anche state rinvenute linee non riconosciute dagli stessi tecnici gestori, ma apparentemente funzionanti, come quella di distribuzione del gas. 

È stato perciò necessario modificare il percorso della linea fognaria per lo smaltimento delle acque piovane e di conseguenza dilatare i tempi rispetto al cronoprogramma inziale, anche per via delle precauzioni che la ditta deve mettere in atto per scavare vicino a reti tecnologiche attive.

“Per la nuova linea meteorica si è deciso di aumentare il diametro della tubazione, passando dagli attuali 20 centimetri a 31,5 centimetri, nel tratto compreso tra il pozzetto di adduzione dall'Adigetto e il ponte dei Cappuccini, per utilizzarla come by-pass della linea esistente” ha precisato l’Assessore.

La vecchia linea si trova vicino alle radici degli alberi e per questo periodicamente presenta malfunzionamenti. La nuova condotta, spostata sotto la carreggiata nord e più ampia, migliorerà il deflusso delle acque piovane, dettaglio molto importante alla luce delle cronache meteorico-pluviali, anche perché la conduttura in questione intercetta quella che va a finire in zona Marchefave e faciliterà le operazioni di lavaggio delle condutture.

Con la variante introdotta, la spesa per i lavori, aggiudicati all’impresa Ghirardello di Porto Viro, passa da 161mila a 173mila euro, pari a un incremento del valore contrattuale del 9,71 %, dei quali 138mila da Agenzia Veneta Avepa. “Il quadro economico complessivo iniziale di 237mila euro, però non cambia - precisa Zatta -  perché si utilizzano le economie ottenute in fase di gara che erano messe come somme a disposizione”. Comunque, verso la fine di questo mese o al massimo i primi di agosto riviera del Popolo dovrebbe essere riaperta. 
Oltre alla pista ciclopedonale e alla riasfaltatura della carreggiata, per la riviera rinnovata sono previsti tra l'altro 21 parcheggi ricavati sul lato nord e l'eliminazione dei dislivelli per garantire l'accessibilità a tutti.

Ugo Mariano Brasioli

 

Articolo di Domenica 18 Luglio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it