Condividi la notizia

INIZIATIVE

Il progetto si propone di migliorare l’inclusione dei cittadini dei Paesi terzi

Con Legambiente Rovigo sia fa inclusione con il volontario ambientale: al via il campo internazionale di Gaiba (Rovigo) fino al 31 luglio

0
Succede a:

GAIBA (Rovigo) - Quindici ragazze e ragazzi provenienti da Francia, Spagna, Germania e Polonia sono arrivati ieri a Gaiba (Ro) per il campo di volontariato internazionale organizzato da Legambiente Rovigo nell’ambito del progetto europeo Involve. I volontari e le volontarie saranno impegnati fino al 31 luglio in attività di volontariato ambientale, tutela e scoperta del nostro territorio.

Il progetto, partito nel gennaio 2019, si propone di migliorare l’inclusione dei cittadini dei Paesi terzi attraverso percorsi di volontariato volti al recupero e alla valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale, con l’obiettivo di contribuire tutti insieme, cittadini dei Paesi terzi ed europei ospitanti, alla costruzione di comunità più coese e sicure. Il progetto costruisce e sperimenta un modello di inclusione sociale modulato per città di piccole, medie e grandi dimensioni, che coinvolga le istituzioni locali come protagoniste di questo modello, insieme alla società civile e quindi ai cittadini delle comunità ospitanti e dei Paesi terzi che contribuiscono insieme alla valorizzazione del territorio. Sono sette località pilota a sperimentare il modello: Rovigo, Paestum e Scicli in Italia; Veynes e Communauté de communes du Pays de Saint-Aulaye in Francia; i distretti Pankow and Neukolln a Berlino in Germania, città piccole, medie e grandi dimensioni, dove numerosi stranieri si sono già stabiliti da tempo ma non sono ancora integrati nel tessuto sociale delle comunità ospitanti.

Insieme alle molte attività di citizen science, tutela del territorio e inclusione che vedranno coinvolti i ragazzi e alle ragazze del campo, sono previste anche attività di formazione aperte al pubblico. Dopo il flash mob sul fiume Po, la sera di mercoledì 21 luglio si svolgerà l’incontro “Cambiamenti climatici e migrazioni ambientali” a cura di Legambiente Rovigo e a seguire musiche e danze africane a cura di Bo.ro.fra.  Dalle 10,30 alle 12,30 di venerdì 23 ci sarà invece un incontro pubblico sulla salute del Fiume Po e sui cambiamenti climatici presso il Ristorante Il Bonello di Gaiba. Sabato 24 luglio, infine, presso la Bibilioteca Comunale di Gaiba sarà dedicato invece al progetto Operazione Fiumi - Esplorare per Custodire Attività per adulti e bambini a Gaiba.

Articolo di Martedì 20 Luglio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it