Condividi la notizia

CORONAVIRUS E VACCINI

Luca Zaia: “Su 160 pazienti ricoverati che abbiamo monitorato, 144 non erano vaccinati”

200mila posti da qui all'8 settembre disponibili in Veneto per la vaccinazione. Luca Zaia invita i cittadini a farlo, la maggior parte dei ricoverati non si è protetta

0
Succede a:

MARGHERA (Venezia) - Aggiornamento nella sede della Protezione civile di Marghera, i punti stampa di fatto erano conclusi, per effetto del calo del contagio, ma venerdì 23 luglio la situazione è cambiata.

“Dieci giorni fa avevamo una giornata con 40 nuovi casi, oggi 669 - ha sottolineato Luca Zaia - ma sono quasi tutti asintomatici. Il rischio è che i giovani asintomatici possano contagiare genitori non vaccinati. Dei ricoverati in terapia intensiva solo uno era vaccinato con una sola dose, gli altri non erano vaccinati”.

I tamponi molecolari effettuati in Veneto sono ben 5.903.472, quelli rapidi 5.587.924, 8.958 attualmente i positivi, 669 nelle ultime 24 ore. I ricoverati sono 260, di cui 18 in terapia intensiva, zero vittime nelle ultime 24 ore.

“Su 160 pazienti ricoverati che abbiamo monitorato - ha spiegato Zaia - 144 non erano vaccinati, 16 con una dose, con due dosi non ce n'era nessuno.

La variante Delta dominante in questo momento, 226 casi su 280 campioni sequenziati.

Ad oggi sono vaccinati in Veneto il 72,4% dei residenti (compresi i prenotati), e ci sono a disposizione 200mila posti da qui all'8 settembre.

 

 

Articolo di Venerdì 23 Luglio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it