Condividi la notizia

VIABILITA’

Anche dopo il rifacimento del Liston non si potrà più parcheggiare come adesso in piazza

Soppressi, in via temporanea, i parcheggi a spina di pesce davanti al portico della piazza di Lendinara (Rovigo) fino a data da destinarsi. Il cantiere si concluderà entro metà settembre

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo) – Con un'ordinanza del comandante della Polizia locale, Mario Sghinolfi, sono soppressi, in via temporanea, i parcheggi a spina di pesce davanti al portico della piazza fino a data da destinarsi. Al loro posto sono stati predisposti due stalli provvisori, in cui i veicoli potranno fermarsi al massimo per 15 minuti, esponendo il disco orario. Restano comunque disponibili i parcheggi dietro alle Poste e nei pressi dell’ex ospedale. Si riduce così forzatamente la possibilità di sostare nel cuore di Lendinara. Nessuna limitazione invece per i pedoni.

La decisione segue di qualche settimana le modifiche alla sosta e alla viabilità già attuate con la precedente ordinanza per consentire le operazioni del cantiere che si allarga verso il municipio, consentendo comunque il passaggio dei veicoli nell'unico senso di marcia istituito circa un anno fa. Già dai primi di giugno, infatti, via Adua e via Battisti in caso di necessità sono chiuse al traffico per qualche ora per agevolare i lavori. Inoltre il tempo di sosta consentito è stato dimezzato nei posteggi disponibili nella parte nord della piazza, compresi tra via Adua, via Varliero e via Garibaldi. Attualmente le auto in sosta possono fermarsi non più di mezz'ora con disco orario. 

Il cantiere, che si concluderà entro metà settembre, comporta indubbiamente disagi per chi si muove in centro e per le attività commerciali. Alcuni dei commercianti ritengono infelice la tempistica col quale i lavori sono iniziati, proprio nel momento in cui bar e ristoranti hanno ripreso a lavorare, dopo le restrizioni subite col Covid-19. L'Amministrazione comunale, però, ha più volte sottolineato che non è dipeso dalla sua volontà rimandando agli oggettivi problemi burocratici per l'appalto e l'affidamento dei lavori che l'ente non può bypassare.

Le decisioni prese in qualche modo erano state anticipate dal sindaco Luigi Viaro, d’altra parte la realizzazione dei lavori in corso, ha richiesto una drastica riduzione dei parcheggi disponibili davanti ai portici di piazza Risorgimento ma, come detto, gli automobilisti avranno due stalli di sosta provvisori in cui fermarsi un quarto d'ora.

Qualche altro disagio per la viabilità ci sarà in occasione della posa in opera della pavimentazione in trachite per la carreggiata sotto la torre civica e vicolo Castello e Via C. Battisti resterà chiusa al traffico per un periodo stimato in due settimane. Una volta concluso il restauro del basamento rialzato di piazza Risorgimento, l'intenzione è di ripensare totalmente l'assetto della viabilità e della sosta nel fulcro della città. Il progetto, fra l’altro, prevede l’utilizzo del Liston come spazio di aggregazione reso accessibile anche alle persone con riduzione della motilità. Saranno realizzati un passaggio pedonale rialzato che collegherà il marciapiede lungo l'altro lato della carreggiata stradale di via Adua in corrispondenza del Palazzo Pretorio, un secondo passaggio pedonale rialzato che lo collegherà al Municipio e un terzo passaggio pedonale rialzato con il sottoportico di via Cesare Battisti.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Domenica 25 Luglio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it