Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

Proseguono i lavori di ristrutturazione e miglioramento sismico del teatro Cotogni

Questa prima fase di lavori, che sta interessando l’intera struttura di Castelmassa (Rovigo) e che avrà un costo pari a 956.000,00 euro, è stata finanziata dalla Regione Veneto e dalla Cargill

0
Succede a:

CASTELMASSA (Rovigo) - Sono attualmente in corso i lavori di riparazione e di contestuale miglioramento sismico dell’intera struttura del teatro Cotogni (lavori di primo stralcio), che prevedono la demolizione e la ricostruzione delle parti ammalorate, utilizzando la tecnica dello scuci e cuci, oltre che, al fine di eliminare l’elevata vulnerabilità dell’edificio nel suo complesso, l’utilizzo della tecnica della fasciatura con carbonio della struttura, compreso il loggiato. L’opera prevede, infine, la collocazione di appositi tiranti all’interno dell’edificio, che risulteranno comunque poco invasivi, al fine di garantire il rispetto dei vincoli architettonici a cui è sottoposto l'immobile. Questa prima fase di lavori, che sta interessando l’intera struttura e che avrà un costo pari a 956.000,00 euro, è stata finanziata dalla Regione Veneto, per tramite del Commissario Straordinario per l’emergenza sisma 2012, Luca Zaia, per una quota del 75% sul totale della spesa da sostenere, pari a 690.839,65 euro, mentre per la restante parte la copertura finanziaria è stata garantita da una donazione della multinazionale Cargill Srl, di 260.000,00 euro e mediante fondi propri dall’Amministrazione comunale di Castelmassa, per un importo pari a 5.160,45 euro.

Si ritiene che entro il mese di novembre, emergenza Covid permettendo, i lavori potranno essere ultimati, e, conseguentemente, potranno avere inizio quelli di secondo stralcio, che dovrebbero quindi finire entro la primavera 2022, permettendo così la realizzazione una delle opere più importanti per Castelmassa, dal secondo dopoguerra ad oggi. I lavori stanno proseguendo con un significativo ritardo rispetto alla tabella di marcia inizialmente prefissata,  a causa principalmente del protrarsi dell’emergenza Covid 19, oltre che di alcune problematiche sorte durante lo sviluppo del cantiere, che sono state prontamente risolte dalla Direzione Lavori, la quale è stata addirittura in grado di garantire un miglioramento sismico della struttura maggiore rispetto a quanto previsto in sede di progettazione esecutiva.

Il progetto di ampliamento del teatro Cotogni (opere di secondo stralcio) prevede un costo complessivo pari ad € 420.000, ed ha già ottenuto l’approvazione della Soprintendenza alle Belle Arti di Verona. L’opera risulta finanziata dalla Fondazione Cariparo, con un contributo pari ad € 360.000 e dal Comune di Castelmassa, che per la realizzazione dell’intervento impegnerà 60.000 €. Il Teatro Cotogni, che rappresenta un vero e proprio unicum nella Provincia di Rovigo, potrà finalmente tornare ad avere un congruo numero di posti a sedere (350), in modo tale da poter ospitare una pluralità di manifestazioni culturali, anche di livello elevato. L’ampliamento della capacità ricettiva del teatro Cotogni di Castelmassa permetterà all’Amministrazione comunale di poter fruire di uno stabile assolutamente strategico per la crescita culturale di tutta la Cittadinanza massese e dell’intero Altopolesine.

Articolo di Domenica 25 Luglio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it