Condividi la notizia

POLITICA CORBOLA

Rossano Doati: "Domeneghetti ha indebitamente percepito soldi pubblici, senza averne diritto"

La minoranza di Corbola (Rovigo) si scaglia contro il primo cittadino, specificando che lo stesso non avrebbe rispettato determinate normative che regolarizzano l'indennizzo come sindaco

0
Succede a:
CORBOLA (Rovigo) - "Con una determina del 16 aprile 2021 il comune di corbola prende atto che il sindaco Michele Domeneghetti ha indebitamente percepito l’indennità di funzione
per intero pur insegnando in una scuola pubblica, mentre la Corte dei Conti precisava l’ultimo orientamento del Ministero dell’Interno, che cioè il sindaco, che non ha diritto nel piccolo comune all’aspettativa retribuita, non può percepire per intero l’indennità di funzione". Così il gruppo di minoranza di Corbola, Noi per Voi, capitanata da Rossano Doati, che attacca frontalmente il sindaco Michele Domeneghetti. 

"Per questo la determina l’ufficio ragioneria ha disposto il recupero delle somme indebitamente percepite dal 12 settembre 2020 al 31 gennaio 2021 per un totale di Euro 3.378,89, fermo restando che in seguito al Domeneghetti l’indennità di funzione è stata ridotta mensilmente come prevede la normativa. È un provvedimento che stupisce, non tanto perché imperfetto o fuori luogo, ma se mai perché tardivo ed insolito presso i comuni, dove le regole sulle indennità piene o ridotte sono ben conosciute e correttamente applicate".

"D’altra parte sarebbe stato logico riflettere fin da subito negli uffici del comune di circa 2.400 abitanti che un’indennità di circa 1.400 euro, pari ad uno stipendio medio di un lavoratore può essere giustificata solo con una dedizione a tempo pieno alla funzione di sindaco, funzione che, se limitata da una professione o lavoro dipendente a orario pieno, non sarà più totale nei tempi dedicati e quindi meritevole anche di un’indennità ridotta".

Proseguendo: "Ed effettivamente nei mesi in cui era impegnato con le lezioni in classe al mattino, il sindaco di Corbola era raramente reperibile in comune. Questo del sindaco Domeneghetti sembra essere un caso raro, anche perché la normativa dovrebbe essere conosciuta da chi occupa una posizione come la sua. Forse a lui è sfuggito questo piccolo “particolare” ma è da tenere presente che si tratta di denaro pubblico che appartiene legittimamente ai cittadini di Corbola".

Concluedendo: "Un brutto scivolone per Domeneghetti che ha svolto la mansione di docente a tempo determinato anche in altri due anni scolastici precedenti presso due scuole superiori della provincia di Rovigo. Chissà se allora si è ricordato di ridurre la sua indennità di funzione. Forse". 
Articolo di Martedì 27 Luglio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it