Condividi la notizia

SPORT E INCLUSIONE

Il calcio è di tutti e per tutti, un bel progetto di inclusione

Rovigo calcio, Fratta e Pettirosso insieme per dare opportunità a ragazzi speciali. Mercoledì 4 agosto in campo per una prima giornata con il campione e dg biancazzurro Sergio Pellissier

0
Succede a:

SAN BELLINO (Rovigo) – Presentata, presso gli impianti di calcio di San Bellino, la giornata speciale de “Il calcio è di tutti” che si svolgerà mercoledì 4 agosto, presso i campi del Calcio Fratta.

Alla conferenza stampa introdotta da Nicoletta Carnevale, della Cooperativa Pettirosso, che ha spiegato le finalità del progetto inclusivo, c’erano i vertici delle due società calcistiche che hanno aderito, volto a dare delle opportunità “ai ragazzi di ogni tipo”.

Nella realizzazione del progetto sono coinvolti i settori tecnici del Rovigo calcio e del calcio Fratta, gemellati da qualche tempo, con l’intenzione di dare a tutti l’opportunità di giocare a calcio.

Nel suo intervento la presidente del Rovigo calcio, Monica Nale, ha chiarito i motivi che l’hanno subito convinta ad aderire al progetto e, per dimostrare la serietà della partecipazione, ha annunciato per mercoledì la presenza del direttore generale Sergio Pellissier  descritto come “…un uomo che crede nel valore etico del calcio e che per questo ha subito sposato in questa iniziativa”. “Lo sport - ha concluso la Presidente - è uno dei luoghi dove si possono vincere le diversità e tutti devono poter partecipare”.

Il presidente del calcio Fratta, Andrea Campion, ha condiviso in pieno le parole di Monica Nale e ricordando la nascita del progetto, iniziato quattro anni fa, ha detto: “Ci crediamo e ci metteremo tutte le nostre energie per il successo di questa idea”.

Anche il presidente della Pettirosso, Jari Trivellato, ha parlato dell’importanza dello sport nel promuovere un percorso di vita piena per questi ragazzi speciali.

È quindi intervenuto il direttore di Special Olympics di Rovigo, Paolo Sasso, ponendo l’accento sul lungo cammino dell’integrazione. “Solo quest’anno è stato riconosciuto il diritto al rimborso degli ausili e delle protesi per gli atleti disabili ma stiamo cercando di creare una rete per superare le resistenze ideologiche e in qualche caso ci siamo riusciti, nel nuoto sincronizzato per esempio gli atleti disabili gareggiano con i normodotati, perché lo sport è di tutti e dev’essere per tutti”.

Infine, Greta Ferracin, che segue l’inserimento dei ragazzi ha parlato dei prossimi impegni per arrivare ad  organizzare una squadra che parteciperà sia campionati Special Olympics  e non solo.

Paolo Negri, responsabile del settore giovanile del calcio Fratta, si è limitato a sottolineare l’entusiasmo che anima i soggetti partecipanti invitando tutti  ad essere presenti mercoledì prossimo: “Sarà una giornata speciale nella quale i ragazzi regaleranno emozioni e gioia”.

La giornata di mercoledì 4 agosto sarà aperta dall’inno nazionale eseguito dalle ragazze disabili della Sacra Famiglia di Fratta. A seguire ci saranno due momenti di calcio applicato ed altre attività che, dopo il rituale del  saluto del sole, porteranno i convenuti al pranzo offerto dal Calcio Fratta.

Ugo Mariano Brasioli

 

Articolo di Sabato 31 Luglio 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it