Condividi la notizia

ECCELLENZE

Per la flotta della Guardia Costiera Italiana due nuove unita’ Sar classe 300

Consegnate dal Cantiere Navale Vittoria di Adria (Rovigo) altre due unità nell’ambito della fornitura per cinque imbarcazioni destinate al Corpo delle Capitanerie di Porto dal valore di 10milioni e 450mila euro

0
Succede a:

ADRIA (Rovigo) - Con una cerimonia che si è tenuta oggi in Banchina Grandi a Porto Levante, Cantiere Navale Vittoria, azienda veneta specializzata nella progettazione e costruzione di imbarcazioni militari, paramilitari, da lavoro e commerciali ha consegnato alla Guardia Costiera Italiana due unità (CP331 e CP332) di tipo S.A.R. (Search and Rescue) CP 300. Si tratta del conferimento al Corpo delle Capitanerie di Porto di altre due delle cinque modernissime imbarcazioni dal valore complessivo di 10 milioni e 450 mila euro, inaffondabili e auto- raddrizzanti, destinate principalmente allo svolgimento delle operazioni di ricerca e soccorso in mare.

Le prime due unità sono state infatti consegnate lo scorso febbraio.

Alla cerimonia per il passaggio ufficiale delle unità hanno partecipato Paolo Duò, presidente del Cantiere Navale Vittoria, e una delegazione della Guardia Costiera italiana rappresentata dal Luogotenente Pietro Alaimo e dal Capo 1' Cl. Ippazio Rizzo. A seguire si è tenuta la benedizione delle imbarcazioni da parte del Parroco di Donada.

Il Cantiere di Adria si era aggiudicato la gara europea indetta dal Ministero dei Trasporti nel 2016. Le unità realizzate per la Guardia Costiera italiana sono modernissimi mezzi in lega leggera di alluminio, inaffondabili e auto-raddrizzanti, lunghe circa 20 metri, larghe 4,5 metri, con un pescaggio di 0,95 metri. Le imbarcazioni sono state progettate per raggiungere una velocità massima continuativa di 35 nodi e sono in grado di ospitare fino a 200 persone.

“Con la consegna di oggi – commenta Paolo Duò, presidente del Cantiere Navale Vittoria durante l’evento- contribuiamo a rendere più ricca, innovativa e moderna la flotta della Guardia Costiera del Paese e con questa cerimonia confermiamo con essa uno storico rapporto di collaborazione. Oltre a ringraziare la delegazione in rappresentanza del corpo delle Capitaneria di Porto, tengo ad esprimere la mia piena soddisfazione per il risultato raggiunto. La nostra azienda può orgogliosamente vantare un portafoglio costituito da oltre 80 unità S.A.R. realizzate per diversi corpi di Polizia Marittima o Capitanerie del bacino del Mediterraneo, tra le quali circa 65 unità classe 800 in servizio da oltre 20 anni alla stessa Guardia Costiera Italiana”. 

L’azienda, fondata ad Adria (Rovigo) nel 1927 dalla famiglia Duò, progetta e realizza imbarcazioni militari, paramilitari da lavoro, commerciali e da trasporto fino a 100 metri di lunghezza, rispettando i più elevati standard qualitativi comprovati dalle certificazioni ISO 9001 (Sistemi di gestione per la Qualità - Requisiti), ISO 14001 (Sistema di gestione Ambientale), OHSAS 18001 (Sistema di gestione della Sicurezza e della Salute dei Lavoratori) e ISO 3834-2 (Saldatura Automatica e Manuale). Dalla sua fondazione il Cantiere Navale Vittoria ha costruito oltre 870 unità navali, vedendosi assegnate nel tempo diverse forniture per imbarcazioni della Guardia Costiera italiana, dei Vigili del Fuoco, della Guardia di Finanza e della Marina Militare. L’azienda si è aggiudicata inoltre numerose commesse internazionali da Malta, Cipro, Libia, Croazia, Slovenia, Tunisia, Algeria, Russia e Romania, oltre che diversi progetti da parte di alcuni dei più importanti armatori italiani dell’ Oil & Gas dei trasporti e dei lavori marittimi.

 

Articolo di Martedì 3 Agosto 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it