Condividi la notizia

INIZIATIVE

Presentato il resoconto del campo estivo “Estate Libera”

Cinque giorni di formazione a Salvaterra di Badia Polesine (Rovigo) sui temi più cari all’associazione fondata da don Luigi Ciotti, senza trascurare il tempo libero e il divertimento

0
Succede a:

BADIA POLESINE (Rovigo) - Remo Agnoletto ha presentato il resoconto del campo estivo “Estate Libera” 2021, organizzato presso la villa “Silvano Franzolin” (ex villa “Valente Crocco”) di Salvaterra.

Azzardo e dipendenze, inquinamento e ambiente, infiltrazioni mafiose negli enti locali e visita al patrimonio storico e culturale del Polesine, hanno caratterizzato il secondo campo estivo di Libera (Associazione, nomi e numeri contro le mafie), svolto in cinque giorni di formazione sui temi più cari all’associazione fondata da don Luigi Ciotti, senza trascurare il tempo libero e il divertimento, con momenti ludici organizzati dai giovani volontari di Libera di Rovigo.

Sono stati una decina i campisti partecipanti, tutti maggiorenni e provenienti da tutta Italia, ospitati nella canonica della frazione di Salvaterra e sempre accompagnati da altrettanti volontari tra Libera, Cdp e Spi.

Dopo il raduno dei giovani nel pomeriggio di lunedì 26 luglio, la vera e propria campanella d’inizio attività è stata la sveglia del martedì, con una mattinata dedicata esclusivamente alla produzione del miele, comprendendo tutte le diverse fasi, dalla smielatura al suo confezionamento. Il pomeriggio invece è stato dedicato, come gli altri, interamente alla formazione sui temi dell’associazione Libera, c’è stato il momento per approfondire l’ambito delle dipendenze, con particolare riferimento al gioco d’azzardo e al rapporto tra illegalità e ludopatia. Caterina Forza, la psicologa del Dipartimento di prevenzione della Ulss 5 del Polesine relatrice della conferenza ha spiegato che “Il gioco legale alimenta il mondo dell’illegalità, favorendo dunque l’infiltrazione della criminalità organizzata nel nostro tessuto economico”. Il Veneto è tra le prime sette regioni per volume di spesa nel gioco d’azzardo, con quasi sei miliardi spesi e una media di 1.320 euro pro-capite. Purtroppo al primo posto, nella top seven delle province, c’è Rovigo con ben 2.043 euro pro-capite. L’unico antidoto è l’informazione, perché solamente con la conoscenza è possibile determinare, in modo consapevole, le scelte individuali.

Fra gli ospiti d’eccezione c’è stata Cristina Marcadella, l’allora fidanzata di Matteo Toffanin, vittima innocente delle mafie, ucciso sotto casa di Cristina il 3 maggio 1992.

Fra dibattiti e momenti ludico-didattici i giovani si sono preparati a vivere il mondo del terzo settore, attraverso la condivisione delle proprie esperienze e idee per stimolare la capacità di trovare soluzioni intermedie.

Mercoledì, sotto il cocente sole polesano, c’è stata una pedalata alla scoperta del territorio, con visita alla vecchia fornace di Salvaterra e all’Oasi “Buora” gestita dalla sezione WWF. Nel pomeriggio, sullo stesso tema ambientale, sono stati ospitati il professor Gianfranco Caoduro, Matteo Cesaretto, della Cgil di Rovigo e Roberto Battaglia con la presentazione del suo libro dedicato alle storie dei sindacalisti vittime delle mafie.

Sul finire della settimana i campisti si sono cimentati in un’opera per la valorizzazione e la riqualificazione della villa “Franzolin” con l’edificazione di un sistema di irrigazione per gli orti esterni.

Giovedì pomeriggio, al parco della Vangadizza, ha parlato l’avvocato Matteo Ceruti sulle dieci sentenze più importanti inerenti violazioni del diritto ambientale in Veneto.

Venerdì ha tenuto banco il tema del lavoro, con Carlo Zagato (Presidente della Coop Sociale Porto Alegre), Mauro Baldi della Flai (Federazione lavoratori agricoli) e Dario Pittaco dell’ufficio immigrazione. Dopo un intervento del neo-referente regionale Marco Lombardo, la serata si è conclusa con una grigliata in compagnia tra campisti e volontari di Libera, Spi e Cdp.

Sabato infine, c’è stato il rompete le righe.

Ugo Mariano Brasioli

 

 

Articolo di Mercoledì 4 Agosto 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it