Condividi la notizia

ECONOMIA

Luca Zaia invia a Draghi l’istanza di istituzione della Zls porto di Venezia – Rodigino

Nell’arco di dieci anni, la Zls si ipotizza la produzione di investimenti economici pari a 2,4 miliardi di euro, anche in provincia di Rovigo, un aumento di 177.000 posti di lavoro, un incremento dell’export del 40% e dell’8,4% del traffico portuale

0
Succede a:

VENEZIA - “È con estrema soddisfazione che, unitamente all’Assessore allo sviluppo economico, Le trasmetto la proposta finalizzata all’istituzione della Zona Logistica Semplificata (Zls) Porto di Venezia – Rodigino”.

Il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, ha inviato oggi al Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, l’istanza di istituzione della Zls Porto di Venezia – Rodigino.

La richiesta, corredata dal Piano di Sviluppo Strategico, approvato martedì dalla Giunta regionale del Veneto e successivamente presentato dall’Assessore allo sviluppo economico Roberto Marcato, formalizza un lungo percorso condiviso con tutti gli attori del territorio di riferimento e punta a valorizzare un’area che va dal Porto di Venezia fino al cosiddetto “retroporto” in territorio rodigino (LEGGI ARTICOLO).

“Mi preme evidenziare come l’iniziativa sia stata accolta con estremo interesse da parte della popolazione locale – precisa ancora Zaia nella lettera –, rappresentando la Zls un potenziale volano di sviluppo del sistema industriale, in grado di tradursi in un importante strumento attrattore di investimenti e capitali”.

Le stime indicate nel Piano di Sviluppo Strategico, infatti, disegnano uno scenario nel quale, nell’arco di dieci anni, la Zls si ipotizza la produzione di investimenti economici pari a 2,4 miliardi di euro, un aumento di 177.000 posti di lavoro, un incremento dell’export del 40% e dell’8,4% del traffico portuale.

Il Presidente Zaia, dopo aver sottolineato che gli obiettivi di istituzione della Zls sono in linea con quelli del Paese post-pandemia, chiude la lettera, dichiarandosi fiducioso di poter contare sul “prezioso appoggio” istituzionale del Presidente Draghi e su una risposta il più rapida possibile.

L’iter ora prevede che, una volta ricevuta la richiesta formalizzata dal Presidente Zaia, venga avviata la fase di negoziazione con il Governo, dopo la quale ci sarà il pronunciamento definitivo sulla istituzione della nuova Zona Logistica Semplificata.

“La strada è tracciata. Fino ad ora abbiamo fatto squadra con il territorio per arrivare a questo momento. Da ora in poi si tratta di lavorare a tutti i livelli per sostenere la proposta e portare a casa il risultato al più presto, per il bene di due territori strategici per il rilancio dell’intere economia veneta. Faccio appello a tutti i parlamentari veneti, di ogni appartenenza, perché sostengano questa richiesta presso il Consiglio dei Ministri e facciano sì che l’iter di approvazione della richiesta di istituzione della Zls sia il più rapido possibile”.

Così l’Assessore allo sviluppo economico Roberto Marcato commenta l’invio da parte del Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, al Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, dell’istanza di istituzione della Zls Porto di Venezia – Rodigino.

Dopo il passaggio in Giunta di martedì del Piano di Sviluppo Strategico, la richiesta inviata dal Presidente della Regione del Veneto apre una fase fondamentale che prevede l’avvio della fase di negoziazione con il Governo, dopo la quale il Consiglio dei Ministri dovrà pronunciarsi sulla istituzione della nuova Zona Logistica Semplificata. 

“Il concetto è che non dobbiamo perdere tempo - conclude l’Assessore Marcato -. Questa è una straordinaria opportunità per il rilancio di un territorio che va dal Porto di Venezia fino al cosiddetto “retroporto” in territorio rodigino. Oggi dobbiamo lavorare tutti perché questo risultato si concretizzi rapidamente. Ne va dello sviluppo e del futuro di un’area strategica per tutto il Veneto”.
 

 

Articolo di Venerdì 6 Agosto 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it