Condividi la notizia

LUTTO

Rovigo piange la scomparsa del maestro Luciano Pavanello, fotografo, giornalista ed artista

Negli anni ’70 immortalava le gesta dei Bersaglieri, era stato anche fotografo e giornalista al Resto del Carlino di Rovigo. Indimenticabili le sue opere in ferro battuto messe in palio per il Trofeo Aldo Milani, è morto Luciano Pavanello

1
Succede a:

ROVIGO - E’ morto improvvisamente Luciano Pavanello, semplicemente il maestro. Un artista della fotografia, ben prima dell’arrivo del digitale, e anche del ferro battuto. In città era molto noto per essere stato il fotografo della Rugby Rovigo negli anni ’70.

Ha lavorato molti anni come fotografo e giornalista al Resto del Carlino.  Per sviluppare i negativi FP4 adeguatamente, riscaldava il rivelatore con le mani, a volte sanguinanti, perché la temperatura era bassa e non aveva la possibilità di fare diversamente.  Non potendo fare diversamente si era abusivamente sistemato nella cella frigo di una macelleria abbandonata, e da qui rispondeva alle chiamate per la documentazione fotografica della cronaca della città di Rovigo.

Ha pubblicato alcuni libri con le fotografie dell’epoca ed è stato autore di alcune mostre, non solo fotografiche. Nel 2003 Mostra personale di scultura presso “Galleria Athesis – Pinacoteca P. Favaro” Stanghella (PD) e “Cuor di Rugby ’70” personale di fotografia di cui ha pubblicato anche l’omonimo libro. Tra le varie mostre anche in Galleria Athesis Petrarca (Hotel Ristorante Petrarca – Boara Pisani (Padova), presso il Caffè Borsa a Rovigo ed a Spazio Libri nel capoluogo.

Era docente presso la scuola Avviamento industriale, con annessa scuola tecnica di II grado, poi divenuta Ipsia. Di fatto era la sua attività principale, prima dell’amore per il rugby e la fotografia.

Da molti anni il Trofeo Aldo Milani, il torneo internazionale giovanile che si disputa allo stadio  Battaglini, aveva il privilegio di mettere in palio proprio una delle sue magnifiche opere. In giro per l’Italia, nelle bacheche delle società ovali, c’è il suo estro e la passione per il rugby. Un artista nel vero senso del termine. Dopo la fotografia ha portato il suo contributo al “Coro Monte Pasubio”. 

Le esequie si terranno mercoledì 18 agosto alle 10:30 nella Chiesa di San Bortolo, il suo quartiere natale e dove nacque di fatto il rugby a Rovigo.

"Il Club Aldo Milani
esprime tutto il proprio enorme dispiacere per la scomparsa dell'amico Maestro Luciano Pavanello che ci ha onorato e privilegiato delle sue magnifiche ed inconfondibili opere in occasione del nostro Torneo, oltre che della sua grande saggezza ed amicizia. Alla famiglia le più sincere e sentite condoglianze". Mercoledì alle esequie sarà presente anche il presidente Fabio Finotti.
 

Articolo di Lunedì 16 Agosto 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it