Condividi la notizia

#elezioni FIESSO2021

Presentata la squadra al fianco di Luigia Modonesi in corsa da sindaco a Fiesso Umbertiano

Un candidato primo cittadino di assoluta esperienza: ritorna in corsa per il proprio comune dopo il "triste momento" del commissariamento prefettizio

0
Succede a:
FIESSO UMBERTIANO (Rovigo) - "Un sindaco da solo può fare ben poco, questa sera la squadra è al completo e ci presentiamo per Fiesso Umbertiano" ha esordito Luigia Modonesi, candidata a sindaco nel comune commissariato dopo le dimissioni del primo cittadino Sonia Bianchini. "Non ho voluto presentare la mia candidatura a sindaco in quanto il primo cittadino è funzionale al proprio gruppo, oggi presentiamo una lista composta da persone di valore che hanno deciso di mettersi a disposizione della propria comunità anche grazie all'aiuto delle proprie famiglie, che ringrazio" ha esordito Modonesi da un pontile sul grande fiume.

Una presentazione sul Po, simbolo ambientale, turistico, economico per l'Altopolesine per la lista "Fiesso per tutti, Luigia Modonesi sindaco" alla presenza dei candidati consiglieri Graziano Pellegrinelli, Loredana Romanato, Michela Pellegrinelli, Veronica Mini, Claudio Davì, Alice Veronese, Cristina Zerbinati, Giovanni Bulgarini, Simone Bovi, Massimo Malavasi e Nicola Marcomin.

Le candidature derivano dalle richieste dei cittadini fiessesi, una civica caratterizzata da anime diverse, anche dal punto di vista politico, in cui la politica rimane al margine dell'obiettivo che deve essere esclusivamente per il benessere dei fiessesi e non per finalità personali.

Banditi i Si gratuiti durante la campagna elettorale: "le risposte dei candidati sono promesse con i nostri concittadini. Dire di Si per ottenere un voto di un fiessese che poi verrà deluso è una cosa da non fare" ricorda Modonesi illustrando il metodo per arrivare alle elezioni di ottobre dove potrebbero presentarsi almeno 3 candidati sindaci.

"Democrazia significa partecipazione, ben vengano tutte le liste che vorranno partecipare" ha concluso Modonesi ricordando che "un sindaco non comanda, non sta seduto sul trono, è uno strumento al servizio della propria comunità. Non abbiamo bisogno di chissà quali grandi cose o chissà quali persone straordinarie, abbiamo solo bisogno di un po' più di gente onesta" ha concluso la presentazione dei "suoi" 12 candidati Modonesi, citando Benedetto Croce.
Articolo di Martedì 17 Agosto 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it