Condividi la notizia

#elezioniSTIENTA2021

Il coraggio di Paolo Forti, candidato sindaco del centrosinistra a Stienta

Al termine della Festa provinciale del Pd di Rovigo è stato presentato il candidato sindaco sostenuto dal Partito democratico, Articolo Uno e Psi chiamato a vincere le amministrative contro Enrico Ferrarese

0
Succede a:
STIENTA (Rovigo) - "Noi abbiamo delle idee diverse da chi oggi governa Stienta e  la Regione Veneta. Ce la faremo, riusciremo a conquistare un Comune, insieme, facendo un percorso con impegno, coinvolgendo tutta la comunità di Stienta.
Come segretario provinciale del Pd di Rovigo - ha affermato Angelo Zanellato - lo vedo come un motivo di orgoglio, riprendere un comune come quello di Stienta con il nostro candidato sindaco Paolo Forti con la lista Stienta Coraggiosa, la nostra artiglieria pesante è scesa in campo, con coraggio, a Stienta".

Forti sarà il candidato sindaco del centrosinistra, appoggiato dal Pd, da Articolo Uno e dal Psi "perchè Stienta ha bisogno di un profondo rinnovamento hanno commentato Sandro Quadrelli e Roberto Pugiotto, referenti provinciali dei partiti che appoggeranno la lista di Paolo Forti".

"La politica non è una cosa sporca, rimangono saldi i principi sociali e democratici ed anche quelli della Chiesa - ha esordito il candidato sindaco Paolo Forti entrando in polemica con chi avrebbe voluto intitolare un parco a Benito Mussolini - Noi intitoleremo un parco a Gino Strada fondatore di Emergency, la nostra Stienta sarà antifascista, noi ricorderemo il coraggio di Giacomo Matteotti, saremo aperti alle nuove tecnologie, Stienta cercherà nuove strade da seguire, per un futuro migliore, con una visione che partirà dalla piazza, dagli strumenti urbanistici, dalle agevolazioni, dai piani energetici".

Forti ha illustrato le linee programmatiche della lista Stienta Coraggiosa, toccando tutti i temi, dal sociale, all'energia, all'economia circolare, ai rifiuti, alla locale casa di riposo e la gestione attraverso le cooperative private, per la quale chiede maggiore trasparenza, senza dimenticare lo sport, la zona artigianale, la viabilità e le opere pubbliche, la scuola, la cultura. "Accenderemo una piccola fiammella per convolgere e stimolare tutto il paese" ha concluso Forti ricordando come il programma parte dal basso, attraverso una raccolta di idee provenienti dalle risposte ad un questionario anonimo in cui i cittadini esprimono ciò di cui hanno veramente bisogno.
Articolo di Mercoledì 18 Agosto 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it