Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

Un nuovo cavalcavia che eviti il passaggio in centro dei mezzi pesanti, avviato un confronto con la Rete ferroviaria italiana

La proposta è di realizzare un cavalcavia per eliminare in via Roma e riviera San Biagio, il transito dei mezzi pesanti diretti alle attività produttive presenti nella zona di Lendinara (Rovigo)

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo) – Luigi Viaro lancia una proposta che definisce “… al momento solo un’idea” da valutare alla luce del Piano del traffico e del confronto avviato con Rete ferroviaria italiana, in vista della prevista soppressione di alcuni passaggi a livello nella tratta Rovigo-Verona, uno dei quali in zona di Sabbioni. La proposta è di realizzare un cavalcavia per eliminare in via Roma e riviera San Biagio, il transito dei mezzi pesanti diretti alle attività produttive presenti nella zona di via Porte di Sopra e al supermercato Conad, causando fessurazioni sulla chiesa di San Biagio.

Dice il Sindaco: “Le Ferrovie dello Stato ci hanno dato la disponibilità di valutare un intervento con la possibilità della realizzazione di un cavalcavia che similmente a quanto fatto con la tangenziale verso Rovigo, consentirebbe di bypassare il centro storico in direzione Badia e il traffico su via Canozio, con tutte le problematiche di sicurezza ora insoddisfacenti”.

Anche l’assessore Gino Zatta è convinto che il paese debba avere una logica urbanistica strutturata per migliorare il traffico e confermando che è stato dato l’incarico ad un professionista di studiare alcune soluzioni idonee per risolvere alcuni problemi: “L’obiettivo è quello di capire quale siano le soluzioni per il transito dei mezzi pesanti, preservando l’urbanistica della città valorizzando le riviere a beneficio dei pedoni ed evitando, in occasione  della riorganizzazione dei passaggi a livello, qualsiasi sottopasso, che aumenterebbe i problemi”.

Naturalmente è un'ipotesi che potrà essere valutata dall'Amministrazione comunale alla luce del Piano del traffico e del confronto avviato con Rete ferroviaria italiana e Rfi sui passaggi a livello che ha come primo risultato l'eliminazione delle intersezioni tra strada e ferrovia esistenti in via Frasche, in via Sabbioni e in via Ronchi. Se nelle frazioni di Ramodipalo e Sabbioni la soluzione è più semplice, perché basterà un tratto di strada parallelo alla ferrovia per risolvere il problema, le chiusure dei passaggi a livello di via Roma, via Oslavia e via Duode, richiedono una valutazione più approfondita e un progetto risolutivo.

“Già con il cavalcavia della Sp 17 il traffico pesante avrebbe dovuto scorrere esternamente alla città risolvendo la questione, - aggiunge il Sindaco - ma abbiamo visto che per via delle attività presenti nella zona di via Porte di Sopra e l'apertura del supermercato Conad molti mezzi pesanti percorrono via Roma e riviera San Biagio”.

Da qui nasce l'idea di un nuovo cavalca-ferrovia nella zona di via Porte di Sopra e via Argine sinistro, oltre a quello già esistente lungo la Sp 17-via Valli.  Naturalmente, conclude Luigi Viaro, siamo al work in progress ma vale la pena ragionarci.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Giovedì 19 Agosto 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it