Condividi la notizia

SOSTENIBILITA’

Biblioteche e navigazione, lungo il Canalbianco si può 

L’iniziativa vedrà due uscite pomeridiane con navigazione sul “fiume di mezzo” con appuntamento alle 14.30 e 16.45 all’attracco di Canda-Bagnolo di Po (Rovigo)

0
Succede a:

ROVIGO - “Acqua, tesoro del Polesine”. Questo il titolo di una proposta condivisa tra i Comuni di Bagnolo di Po, Canda e Castelguglielmo con Assonautica Acque Interne Veneto ed Emilia e prevista venerdì 10  settembre prossimo con focus il Fissero-Tartaro-Canalbianco nell’ambito della Notte Bianca delle biblioteche organizzata dal Sistema Bibliotecario Provinciale. 

L’iniziativa vedrà due uscite pomeridiane con navigazione sul “fiume di mezzo” con appuntamento alle 14.30 e 16.45 all’attracco di Canda-Bagnolo di Po: i percorsi si svilupperanno in direzione Castelguglielmo (con breve sosta), Fratta Polesine (con visita al Museo Pizzon, possibile solo con Green Pass) e rientro a Canda (con sosta finale al Parco Vallalta) per un totale di 2 ore circa.

La partecipazione è gratuita, sia per la navigazione che per l’ingresso al museo, ma i posti sono limitati considerata la situazione sanitaria: detto del Green Pass, è obbligatoria anche la prenotazione al  371/4321295 (biblioteca di Bagnolo di Po) martedì e  sabato dalle 9 alle 13 e  giovedì dalle 15 alle 19, al  0425/7020 12 interno 3 (ufficio segreteria Comune di Canda)  lunedì al venerdì dalle 10 alle 13, e al  333/1529737 (biblioteca civica di Castelguglielmo) martedì dalle 8.30 alle 10.30 e  dalle 15.30 alle 18.30 e  giovedì dalle 15.30 alle 18.30).

Alle 21, si prosegue con tre conferenze divulgative in contemporanea: a Bagnolo di Po, presso la biblioteca comunale Ludovico Ariosto, Raffaele Peretto di Cpssae relaziona su “Lungo il Tartaro (o ‘fiume di mezzo’). Storie e leggende in paesaggi d’acqua”, mentre presso la Casa delle associazioni di Canda Erasmo Bordin di Assonautica Acque Interne Veneto ed Emilia interviene su “Acqua, tesoro del Polesine. Il fiume di mezzo’”; terza lezione in sala polivalente a Castelguglielmo dove Manuela Ferraresi e Massimo Chendi parlano infine di “Via d’acqua: storia e sviluppo di Castelguglielmo lungo il Canalbianco”.

Articolo di Venerdì 20 Agosto 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it