Condividi la notizia

INFANZIA

Lavori terminati, asilo pronto

Tirato a lucido l’asilo nido comunale di Lendinara (Rovigo) che inizierà regolarmente l’attività il 13 settembre

0
Succede a:

LENDINARA (Rovigo) – L’assessore Gino Zatta comunica che i lavori che prevedevano la sostituzione del pavimento e la realizzazione dell'impianto di riscaldamento a pavimento, iniziati alla fine di maggio sotto la guida dell’architetto Emanuele Boschetti e del direttore dei Lavori Luca Prando, per rendere l’asilo più confortevole per i bambini, sono sostanzialmente terminati.

“Nel corso dell'esecuzione dei lavori - racconta Zatta - si è manifestata la necessità di introdurre alcune modifiche alle previsioni originarie dopo un’ulteriore analisi dettagliata delle lavorazioni, nel corso della quale si è visto, durante la demolizione dei pavimenti nella zona dei servizi igienici e locale cucina, che il sottofondo effettivamente disponibile era molto limitato e soprattutto di spessore variabile, non permettendo così di poter eseguire un nuovo impianto radiante idoneo per il riscaldamento degli ambienti”.

Di conseguenza è stato deciso di procedere col nuovo impianto sulla pavimentazione esistente. Questo ha permesso di fare un intervento meno “invasivo”, rispetto al progetto esecutivo approvato, ma che ha comportato una serie di ulteriori lavorazioni aggiuntive ma che hanno determinato delle migliorie all'edificio.

E’ stato anche sostituito il controsoffitto esistente in laminato (oramai vetusto) con uno nuovo in cartongesso “antisfondellamento” ribassato, con lastre ad elevatissima resistenza meccanica e resistenti al fuoco. Tale lavorazione si è resa necessaria per “recuperare” i centimetri occupati dal posizionamento dell'impianto radiante al fine di garantire le altezze dei locali nel rispetto dei requisiti minimi del Decreto Ministeriale 18/12/1975.

Con l'occasione sono state sostituite le porte interne con nuove porte in laminato bianco e la realizzazione di una placcatura delle pareti perimetrali interne alle aule fino all'altezza di un metro e venti centimetri al fine di irrobustire la struttura esistente dagli urti accidentali e la pittura totale interna dell’edificio.

Il pavimento esistente in linoleum è stato trattato con una pittura idonea nel rispetto delle normative vigente ed è stato totalmente con il nuovo impianto e ulteriore massetto e pavimento.

Per effetto della nuova perizia di variante il quadro economico viene assestato, con un importo aggiuntivo comprensivo di iva al 10% di euro 8.774,92, a 159.580,75 euro, restando comunque  invariato il quadro di 180.000 euro di spesa complessiva.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Sabato 21 Agosto 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it