Condividi la notizia

SPETTACOLI

Successo per Leonardo Manera a Castelmassa

Nell’ambito dell’“Agosto a Castelmassa” (Rovigo) sabato 21 si è esibito il famoso comico e cabarettista che ha partecipato a diversi programmi televisivi, tra cui Zelig e Colorado

0
Succede a:

CASTELMASSA (Rovigo) - Sabato 21 agosto si è svolto a Castelmassa lo spettacolo comico “Italian beauty” del famoso cabarettista Leonardo Manera. Lo spettacolo si inserisce nell’“Agosto a Castelmassa”: tre eventi organizzati dall’Amministrazione comunale e dalla Proloco, grazie anche al contributo di Cargill, Caramori Piante, Elettrocostruzioni, Montagnana Cereali, Adami Trasporti, Elettra Snc e Melfer Di Meletti Adriano.

La serie di spettacoli, ad ingresso gratuito, è iniziata sabato 7 agosto, con la serata di intrattenimento musicale dell’Orchestra di Elia Garbellini, giovane castelmassese, è poi proseguita con lo spettacolo di Leonardo Manera e si concluderà domenica 29 agosto con la serata della grande orchestra di Rock’N’Roll italiana: The Great Roll Ultrasonic Orchestra. Leonardo Manera, originario della provincia di Brescia, è un famoso comico e cabarettista che ha partecipato a diversi programmi televisivi, tra cui Zelig e Colorado, ma è anche conduttore radiofonico e attore. L’evento “Italian beauty” di Leonardo Manera, ovviamente, è stato svolto nel rispetto di tutte le normative anti-covid vigenti: ingressi numerati, posti a sedere distanziati, igienizzazione e, per l’entrata, tutti i partecipanti hanno dovuto esibire il green pass e compilare un modulo di autocertificazione. A controllare il regolare svolgimento della serata erano presenti i Carabinieri, la Polizia locale e i volontari della Protezione Civile di Castelmassa, mentre alcuni volontari dell’Amministrazione hanno accolto e assistito il pubblico durante la compilazione dei moduli.

La serata è iniziata alle 21:30 nella cornice della nota piazza Libertà e, dopo i saluti e i ringraziamenti del sindaco Luigi Petrella, Manera è salito sul palco, dando il via allo show. Manera ha proposto momenti di riflessione serio-comica sugli eventi contemporanei o sui fatti della quotidianità come: la vita di coppia, l’ansia che accompagna le nostre vite, il politicamente corretto e il coronavirus, di cui il comico ha parlato vestendo i panni del “prof. Piripicchio”, parodia vanitosa dei virologi ormai a noi noti. Ed è appunto sulle imitazioni che Manera ha ruotato il suo spettacolo. Alcuni personaggi erano i cavalli di battaglia dell’artista, come Piter, il ragazzo della provincia di Brescia che narra delle sue vicende assurde avventure in compagnia dei suoi particolari amici, oppure lo strano ragazzo che si sottopone a sedute di ipnosi e che racconta i suoi ricordi in un veloce flusso di coscienza. Altri erano invece personaggi di più recente creazione, come Batista, imprenditore del Nord-Est trasferitosi a produrre nell’Isola Samoa o lo “chef emozionale”  Bernardo Ferruccio Ronchi Baronchelli. Lo spettacolo è stato una parodia del vivere quotidiano e delle contraddizioni presenti in Italia a cui noi assistiamo tutti i giorni. Manera è riuscito a raccontare questa paradossale situazione al pubblico divertito, lanciando comunque un messaggio di speranza per un futuro migliore a cui noi possiamo contribuire anche solo con un sorriso. 

Articolo di Lunedì 23 Agosto 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it