Condividi la notizia

LA LETTERA

Le comunità di Crespino e Guarda Veneta ringraziano i maestri che vanno in pensione

Tiziana Valori e Francesco Verza il 13 settembre a scuola non ci saranno ad accogliere bambine e bambini, sono andati in quiescenza, il ringraziamento delle comunità di Crespino e Guarda Veneta (Rovigo)

0
Succede a:

CRESPINO - GUARDA VENETA (Rovigo) - Le comunità di Crespino e Guarda Veneta desiderano ringraziare i maestri Tiziana Valori e Francesco Verza, andati in quiescenza con il mese di settembre.

Purtroppo, quindi, il prossimo 13 settembre, Tiziana e Francesco non saranno nell’atrio ad accogliere con grande emozione, come sempre fatto da tanti anni a questa parte, le nostre bambine ed i nostri bambini.

Tiziana e Francesco si sono fatti promotori ed hanno voluto fortemente l’unione delle due scuole elementari di Guarda Veneta e Crespino, al fine di permettere ai due nostri Paesi di mantenere la scuola, elemento indispensabile ed insostituibile per creare comunità. L’alternativa sarebbe stata la chiusura dei due plessi o, verosimilmente, la creazioni di pluriclassi. Per fortuna, grazie anche al contributo determinante della Dirigenza Scolastica, degli altri insegnanti e delle due Amministrazioni Comunali, questo progetto si è concretizzato ed è ora visto come un risultato a cui tendere anche per altre scuole.

Tiziana a Francesco hanno sempre lavorato con amore, passione, tenacia e competenza alla cura ed all’eduzione. Chissà quanti sono stati i vostri alunni in tutti questi anni! Tante centinaia sicuramente. Forse li avete tutti presenti e forse no ma che importa. Conoscendovi, forse ricordate meglio i più difficili, quelli problematici, quelli a cui avete dedicato più attenzioni, più speranze, ma tutti i vostri alunni, siamo certi,  si uniscono idealmente a queste poche righe di ringraziamento.

Crediamo che il vostro sia stato un meraviglioso viaggio, durato tanti anni, percorso con tanta gioia, ma anche con fatica, ma sempre travolti dalla vitalità e dall’allegria delle bambine e dei bambini.

Siamo certi che, grazie al vostro lavoro, che è anche una missione, le nostre figlie ed i nostri figli hanno coltivato sogni, magie, voglia di crescere e di conoscere. Li avete formati con il vostro sapere e con la vostra saggezza e siamo certi che essi porteranno nel loro cuore un pezzettino più o meno grande di quello che siete voi. Avete sicuramente sempre cercato di donare il meglio di quello sapete fare, dando alle nostre figlie ed ai nostri figli strumenti basilari per realizzare nella loro vita i loro sogni ed i loro desideri. Avete reso concreto il significato del termine “Insegnante”, ovvero “in signum”: lasciare il segno e voi un segno lo avete lasciato sicuramente!

Naturalmente, siamo certi che chi vi sostituirà darà il meglio di sé, ma ci sia consentito, ora, ringraziarvi ancora per tutto quello che avete seminato nei nostri due Paesi. Ad maiora semper!

Articolo di Giovedì 2 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it