Condividi la notizia

EVENTI ROSOLINA MARE

“La straordinaria importanza delle piante” concluderà la rassegna “Serata Natura"

A Rosolina Mare (Rovigo) per parlare di questo mondo affascinante, complesso ma importantissimo per la vita, sarà il farmacista Piergiorgio Chiereghin, autore di testi “storici” di fitoterapia

0
Succede a:
ROSOLINA MARE (Rovigo) - Martedì 7 settembre, alle ore 21, presso il Centro Congressi, un appuntamento da non perdere quello con l’ex farmacista di Bolzano, persona colta e amabile, da pochi mesi cittadino di Rosolina. Dopo l’introduzione di Simone Martinello, curatore della rassegna, Piergiorgio Chiereghin parlerà in modo semplice dell’universo delle piante, della loro struttura, di cosa servano e del perché siano fondamentali per la vita sulla terra, eccezionalità che a volte non conosciamo pienamente o trascuriamo, quasi
fosse una cosa scontata.


L’esperienza poi del dottor Chiereghin in ambito di fitoterapia è notevole e l’ha portato a tenere duecento conferenze in giro per il mondo e a scrivere testi che sono considerati pietre miliari per la conoscenza di tutte le più importanti piante medicinali, come il prezioso volume “Farmacia verde.Manuale di fitoterapia. Conoscere ed utilizzare le piante officinali e le loro proprietà curative”, uscito nel 1992 e aggiornato nel 2011 con le ultime ricerche farmacobotaniche, fotochimiche e farmacologiche.

Non meno rilevanti i libri “La salute con le piante. La cura delle malattie con le erbe medicinali” (1997) e “Le piante da bere” (2000). Tutte opere rigorose scientificamente ma di grande facilità d’uso, impossibili da realizzare se non grazie alla competenza e all’esperienza dell'autore, che concilia con equilibrio la tradizione e le più recenti acquisizioni del
settore, per un uso corretto ed efficace della medicina naturale.

Nato a Chioggia nel 1935, Piergiorgio Chiereghin è stato per più di 40 anni titolare della farmacia Don Bosco a Bolzano. Per lunghissimo tempo ha fatto la spola tra l’Alto
Adige e Rosolina, dove attualmente vive con la moglie Franca. E c’è un motivo ben preciso. La madre di Piergiorgio, insieme alle sorelle, aveva dei possedimenti nel
territorio rosolinese, conosciuti come la “Casa delle Ballarine”, per via del cognome Ballarin. Proprietà che si sono tramandate fino ai nostri giorni.


Dopo la laurea, Piergiorgio vinse il concorso per farmacista a Bolzano e si stabilì là con la moglie di origini romane. “All’inizio non fu facile – ci racconta – i primi a darmi credito furono i nomadi; videro in vetrina piante e tisane, e diffusero urbi et orbi la voce: vai da lui, che se ne intende di piante. Pian piano – prima scettici, poi convinti dal servizio ad personam che offrivo e che non ho mai negato a nessuno – arrivarono gli italiani dei rioni popolari.

Coi tedeschi invece fu un poco più dura”. Ma alla fine riuscì a conquistare anche loro. Una nota curiosa: a confezionare le tisane in farmacia, con fare sacerdotale, c’era un ex dentista kosovaro scappato dalla guerra. Sinceramente convinto delle grandi potenzialità curative delle piante medicinali, Piergiorgio

Chiereghin ha sviluppato negli anni una serie di formule, gli “O.T.C. Verdi”, che rappresentano tutt’oggi un’originale e moderna risposta ai piccoli problemi della salute quotidianamente esposti da chi entra in farmacia.
Articolo di Sabato 4 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it