Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

Polesella: 3 milioni di euro di investimenti e zero nuovi debiti

Due anni di lavori sul territorio comunale di Polesella (Rovigo) con decine di cantieri e progetti per la miglioria di strutture pubbliche, strade e scuole

0
Succede a:

POLESELLA (Rovigo) - 26 cantieri e opere realizzate o in fase di completamento, 18 progetti finanziati da Minsteri, Regione, Fondazione, Gal Delta Po, 42 tra progetti e studi di fattibilità che rendono il Comune pronto a cogliere nuove opportunità, il tutto per 3.000.000 di euro di investimenti e zero euro di debito nuovo.

Sono questi i numeri che sintetizzano la conferenza stampa su due anni di opere pubbliche che il Comune di Polesella ha realizzato, e che ha visto, in una sala Agostiniani partecipata anche di rappresentanti delle associazioni, il sindaco Leonardo Raito, l’assessore Massimo Ranzani e il capogruppo consigliare Franco Modena, illustrare l’impegno dell’amministrazione in un settore importante. Aiutato da un power point dedicato, Raito ha voluto ringraziare la Giunta e il Consiglio per il supporto dato nella realizzazione delle moltissime opere e ha lodato attivismo e impegno dei dipendenti comunali, dal responsabile dell’Ufficio Tecnico Gustavo De Filippo al geometra Diego Prudenziato, passando per il personale esterno con gli operai Bega, Galletti e Secchiero, così come i tecnici le ditte e i collaboratori che a vario titolo hanno operato per il Comune.

In fase di realizzazione l’intervento di miglioramento antisismico del palazzetto dello sport con contributo della Regione Veneto di 100.000 euro su complessivi 235.000 euro. Progettato rifacimento impianti idrici 35.000 euro (progetto ammesso a Bando Regionale ma per ora non finanziato).

Ottenuto un contributo ministeriale di 35.000 euro per la sistemazione di bagni e aule alle scuole medie. Realizzato nel 2020 ampliamento di aule alle scuole medie con finanziamento ministeriale. Implementata la dotazione strumentale per i corsi di musica.

Completata illuminazione a led a basso impatto energetico su tutti gli impianti sportivi comunali. Progettata la copertura del campo da calcetto comunale. Progettati interventi su impianti idraulici e di riscaldamento e altre opere.

Quasi ultimato intervento della ciclabile ex Fossa per 125.000 euro che rientra nel progetto intercomunale della Sinistra Po. Finanziati progetti di sistemazione delle ciclabili dei percorsi Adige Po e Canalbianco-Po. Avviato cantiere per sistemazione percorso / moli per 78.498 euro, finanziato da Gal Polesine Delta Po.

Interventi di ammodernamento del magazzino comunale per 95.000 euro in fase di completamento. Sistemazione area esterna ed ampliamento magazzino comunale, lavori affidati per 99.000 euro.

Riasfaltature di Via Don Minzoni (99.000 euro), e Via Don Sturzo (50.000 euro). Progettazioni per sistemazione completa di Via Roma, Via I Maggio. Sistemazione di Via Majer con progetto già finanziato (100.000 euro). Sistemazione Via Raccano con progetto da 40.000 euro (a metà con Canaro).

Completato il percorso di mappatura e analisi di tutti i ponti esistenti sul territorio comunale. Sistemato il ponte di Via Due Martiri. In fase di affidamento lavori per la sistemazione dei ponti di Via I Maggio (percorso verso la stazione) per 152.000 euro (su Saline) e 98.000 euro (su Poazzo) e in progettazione esecutiva, con finanziamento ministeriale la sistemazione del ponte di Via Roma (fronte stazione) e Via Raccano (ponte sul Poazzo).

Il Comune di Polesella acquisirà per 132.000 euro l’ex sede dell’Unione dei Comuni dell’Eridano per realizzarne una più moderna e accogliente sede della polizia locale associata del Medio Polesine.

Negli ultimi due anni sono stati investiti 55.000 euro per manutenzioni negli ultimi due anni per sistemazione impianti, opere murarie ecc.

Acquevenete ha realizzato lavori su Depuratore comunale per 850.000 euro e sul sistema fognario del centro (rete Via Verdi, Piazza Matteotti, zona Polesella 2000) per complessivi 400.000 euro. Si attende il progetto di fattibilità tecnica ed economica per il rifacimento delle reti idriche in Via Trieste e per altri interventi.

Investiti 100.000 euro per la sostituzione con tecnologia a led di tutti i corpi illuminanti e di pali nelle vie Don Minzoni, Corso Gramsci, Magarino, Puccini, Rossini, Soliani, Tedeschi, Verdi, Galilei e Wagner. Avvio della procedura per l’esternalizzazione del servizio di pubblica illuminazione (gara da almeno 2.000.000 di euro). Partecipazione al progetto pilota “comunità energetiche” di Anci Veneto.

Ottenuto dalla Regione un contributo di 28.800 euro su progetto complessivo di 57.600 per una serie di lavori su strade, luci, verde, arredo urbano. I lavori sono in fase di avvio.

Investimenti su recinzione, arredo e illuminazione pubblica dei giardini per oltre 40.000 euro.

Saranno destinate risorse di avanzo per una nuova progettazione per il recupero dell’ex cinema Vittoria per realizzare una nuova biblioteca con sala conferenze e civica.

Ottenuto un contributo per la progettazione esecutiva del rifacimento degli esterni del municipio per 20.000 euro. Pianificati interventi manutentivi e di sicurezza per oltre 40.000 euro.

Punto Sanità. Recuperati spazi per la medicina di gruppo con interventi murari e su impiantistica per 120.000 euro. Manutenzioni e migliorie per oltre 40.000 euro alla Casema dei Carabinieri.

Ottenuta l’estensione della rete FTTC a tutto il territorio comunale. Partirà entro l’anno la redazione del nuovo piano degli interventi, strumento urbanistico fondamentale per le prospettive di sviluppo del paese

Realizzato il primo stralcio di lavori di sistemazione e riqualificazione delle rampe arginali in trachite. Verrà effettuato un nuovo investimento da 15.000 euro per il completamento

Marciapiedi, area sgambamento cani, ZLS, area sosta camper, attracco fluviale, asilo nido.

In chiusura la considerazione politica di Franco Modena:  “Tutti interventi programmati nel rispetto degli equilibri di bilancio e della capacità del Comune, fautore di un programma ricchissimo che denota un attivismo e della cura del bene pubblico che non è stata smentita e contestata neanche dalla minoranza, un implicito riconoscimento delle capacità amministrative del sindaco e della sua squadra”.

   

Articolo di Sabato 4 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it