Condividi la notizia

MOSTRA DEL CINEMA

Un sostegno alle produzioni cinematografiche del territorio

L’assessore regionale alla cultura Cristiano Corazzari presenta il bando per la produzione cinematografica e audiovisiva da 1.500.000 euro: “Il Veneto deve diventare fucina delle produzioni cinematografiche”

0
Succede a:

VENEZIA - “Abbiamo scelto di continuare a sostenere il settore cinematografico e dell’audiovisivo anche quest’anno, anno di transizione nella programmazione dei fondi comunitari. A fronte di ciò, abbiamo intrapreso un percorso diverso per intercettare fondi europei che originariamente erano destinati all'economia tradizionale, all'industria. Anche se, in verità, investire nel mondo del cinema significa investire in una vera e propria industria perché ogni risorsa pubblica investita nel cinema produce un effetto moltiplicatore di risorse. Abbiamo la fortuna di essere in una regione ricchissima, con poli di eccellenza mondiale come Venezia, ma con anche una provincia che deve esser scoperta. Il Veneto può essere una grande fucina di questo mondo, valorizzando le potenzialità non solo di artisti, ma anche di operatori e di tutte le maestranze”.

Così l’Assessore regionale alla cultura della Regione del Veneto, Cristiano Corazzari, ha presentato il nuovo bando da un milione 500mila euro a favore della produzione cinematografica e audiovisiva presso lo spazio Regione del Veneto - Veneto Film Commission all'Hotel Excelsior, nell'ambito degli eventi della 78esima Mostra internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, che si svolgono

Fausta Bressani, Direttore Direzione Beni, attività culturali e sport della Regione del Veneto ha poi illustrato i dettagli del nuovo bando che permette di dare continuità al settore, in attesa nelle proposte possibili grazie alla nuova programmazione comunitaria.

Il bando rientra, infatti, nel Programma Operativo Complementare al Por Fesr 2014-2020 della Regione del Veneto. Asse 3 “Competitività dei sistemi produttivi” – Azione 3.3.2 “Supporto allo sviluppo di prodotti e servizi complementari alla valorizzazione di identificati attrattori culturali e naturali del territorio, anche attraverso l'integrazione tra imprese delle filiere culturali, turistiche, creative e dello spettacolo”.

Del milione e mezzo di euro disponibile da bando, 1,2 milioni sono destinati a serie televisive e lungometraggi, 200.000 euro a film di animazione e 100.000 euro a Doc-Short-XR, ossia prodotti di realtà virtuale e realtà aumentata.

“La Regione del Veneto è la prima che mette a disposizione un fondo per prodotti multimediali nel campo della realtà virtuale – ha sottolineato Jacopo Chessa, Direttore della Veneto Film Commission -. In Veneto stanno arrivando grandi produzioni e anche questo segnale di apertura all’innovazione che, anche attraverso l’azione della Veneto Film Commission, vuole indirizzarsi sempre più verso l’innovazione su tutti i fronti del multimediale”.

“Si tratta – ha aggiunto l’Assessore alla Cultura, Cristiano Corazzari - di una specifica azione diretta al sostegno delle imprese di produzione che vogliamo siano un volano per lo sviluppo del territorio, per il comparto dei professionisti e delle maestranze tecniche e artistiche, oltre ad una positiva occasione sotto il profilo delle ricadute economiche anche per quanto riguarda il noleggio di attrezzature, la fornitura di servizi e la ricettività alberghiera”.

“Il Programma Operativo Complementare della Regione del Veneto –  ha concluso – rappresenta, quindi, un'opportunità per affiancare all'azione di supporto già attuata a partire dal 2018, una nuova linea di sostegno a favore del settore, con l'obiettivo di attrarre sul territorio le produzioni cinematografiche, di migliorare la competitività e di moltiplicare le prospettive di crescita di occupazione qualificata”.

Articolo di Giovedì 9 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it