Condividi la notizia

ASSICURAZIONE AUTO

Massimale assicurazione auto: cos'è e come sceglierlo

Tutte le auto devono essere assicurate, secondo una sentenza della Corte europea, anche quelle che non circolano e sono in uno spazio privato. Per risparmiare, l'opzione online rimane la più facile, ma attenzione alle truffe

0
Succede a:
Chi possiede un automezzo assicurato sa, in linea di principio, cos’è un massimale. Si tratta di un parametro assai importante e sta ad indicare l’importo massimo che la compagnia assicurativa è disposta a corrispondere in caso di sinistro. Volendo risparmiare sull’assicurazione auto, a prescindere che si tratti di assicurazione auto online, il massimale è una di quelle voci su cui non lesinare troppo, anche perché un passaggio da uno scaglione all’altro non incide più di tanto sull’ammontare della polizza. Se giustamente si vuol risparmiare sulla polizza assicurativa ci sono altri sistemi per farlo, come ad esempio stipulare un’assicurazione auto online. Si tenga ben presente che, nel malaugurato caso di un sinistro con dolo, tutto quello che eccede il massimale deve essere corrisposto dall’assicurato.

I danni causati in un sinistro con dolo possono essere di vari tipi, la parte preponderante interessa i danni causati alle cose, oppure danni patrimoniali, questi sono senza dubbio i più ingenti, al punto che per legge, il mimino di ambedue le voci è stato elevato rispettivamente a € 1 milione e € 5 milioni. Con la legge 990 del 1969 l’importo minimo del massimale era pari ai nostri attuali 750.000 euro. Nel massimale sono comprese anche eventuali spese per accertamento di eventuali responsabilità, come ad esempio parcelle legali o spese di tribunale. Attualmente i massimali minimi, stabiliti per legge in Italia, sono tra i più bassi d’Europa ed è per questa ragione che si sta valutando, in sede europea, la possibilità di armonizzare questa voce di spesa del premio assicurativo.

La vicenda dei massimali non è l’unica voce di difformità in materia di RCA. L’altra questione aperta riguarda l’obbligatorietà della copertura assicurativa anche di veicoli allocati in spazi privati. La sentenza C-383/19 della Corte Europea sancisce, infatti, che un veicolo immatricolato in uno Stato membro debba essere sempre assicurato a meno il mezzo non venga rottamato e cancellato dal locale registro automobilistico. In ogni modo, se si è in cerca di una compagnia assicurativa che coniuga il risparmio con la qualità e la professionalità conviene provare l'assicurazione auto online di Allianz Direct. Gli assicurati Allianz Direct possono contare su un’assistenza clienti disponibile H24 per 365 gironi all’anno, sia in caso di sinistro, con officina mobile o mezzi di soccorso, sia in forma di supporto per controversie legali derivanti da un sinistro, incluso uno speciale pool antitruffa a protezione dei propri clienti da eventuali tentativi di raggiro.
 
Articolo di Martedì 14 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it