Condividi la notizia

EVENTO ARIANO

Secondo evento di “Scavi aperti” a San Basilio

Sabato prossimo 18 settembre nuovo importante appuntamento al sito archeologico nella frazione di Ariano nel Polesine (Rovigo)

0
Succede a:

ARIANO NEL POLESINE (Rovigo) - Sabato 18 settembre dalle ore 10, a San Basilio di Ariano Polesine, è previso il secondo degli eventi "Scavi Aperti" realizzati nell'ambito del progetto regionale Value, che promuove azioni finalizzate alla valorizzazione del patrimonio territoriale esistente, con particolare attenzione ai siti archeologici.

L'evento, come il precedente, sarà condotto da Associazione Culturale Studio D in collaborazione con Cooperativa Co.Se.Del.Po, con il sostegno di Comune di Ariano Polesine e Fondazione Cariparo e grazie alla disponibilità delle direttrici di scavo rispettivamente dell'Università di Padova, prof.ssa S. Paltineri (turno di scavo settembre 2021) e dell'Università di Venezia, prof.ssa G. Gambacurta (turno di scavo ottobre 2021) che, con le loro équipes di studenti, apriranno eccezionalmente lo scavo, accogliendo i visitatori.

Protagoniste del progetto Value anche la direzione del Museo Archeologico Nazionale di Adria, dr.ssa A. Facchi e la Soprintendenza Archeologica, Belle Arti, Paesaggio, dr.sse MC. Vallicelli e G. Falezza.

Dopo le indagini preliminari e la prima campagna di scavi condotta nel 2019 dalle due Università di Padova e Venezia e il forzato fermo causa Covid nello scorso anno, da inizi settembre di quest'anno sono riprese le attività volte a far luce sull'organizzazione e le strutture dell' abitato dell'età del Ferro di San Basilio, che denota caratteristiche e vocazione di centro commerciale analoghe ad Adria e Spina.

In antico questi tre siti, seppure ciascuno con caratteristuche topografiche peculiari, formavano un vero e proprio "sistema": i cosidetti Emporia AltoAdriatici, in cui Etruschi, Greci, Veneti e Celti si incontarvano per scambiare merci e saperi.

I dati raccolti in queste campagne di scavo aiuteranno quindi a meglio definire strutture, organizzazione e dinamiche commerciali, non solo di questo antico centro ma forniranno dati utili anche per il confronto con l'abitato coevo di Adria.

Al termine della visita agli scavi, a completamento dell'evento, sono previste la visita al sito archeologico monumentalizzato: Mansio Hadriani , al Centro Turistico Ambientale di San Basilio, alle collezioni archeologiche ivi contenute e alla mostra temporanea sulla storia degli scavi.

Un'occasione quindi, quella di sabato e dei prossimi appuntamenti in calendario per ottobre, per vedere gli archeologi all'opera, sentire dalla loro viva voce aggiornamenti e nuove ipotesi, vedere in anteprima i reperti archeologici messi in luce e godere di un sito, quello di San Basilio, in cui Storia e storie si intrecciano e si mostrano ai visitatori, attraversando i secoli dall'antichità ai nostri giorni.

L'evento è gratuito. Necessaria la prenotazione ai numeri 329 4161935 (Stefania) 392 9259875 (Mara).

A causa della normativa di sicurezza Covid il numero di penotazioni è limitato e, come da disposizioni ministeriali, è richiesto il Green Pass e l'uso della mascherina negli ambienti chiusi e all'interno del cantiere archeologico.

Articolo di Mercoledì 15 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it