Condividi la notizia

TEATRORAGAZZI

“Il teatro siete voi” chiude con Goldoni a Scardovari

Spettacolo finale il 17 settembre in collaborazione con Arteven e Pro loco Porto Tolle (Rovigo) in occasione della Fiera del riso. L’appuntamento è venerdì 17 settembre, alle ore 18, con la Compagnia veneziana Pantakin

0
Succede a:

PORTO TOLLE – SCARDOVARI (Rovigo) – Per la chiusura della stagione de “Il teatro siete voi” 2020/21, progetto di Irene Lissandrin con l’associazione ViviRovigo, è in preparazione un grande evento teatrale dedicato ai ragazzi e alle famiglie, in collaborazione con Arteven e Pro loco Porto Tolle. La location è proprio nel cuore naturalistico del Delta veneto, nella corte rurale Agripadana a Scardovari di Porto Tolle, in occasione della Fiera del riso. L’appuntamento è venerdì 17 settembre alle ore 18, con uno spettacolo-animazione progettato per ragazzi dalla straordinaria Compagnia veneziana Pantakin, dedicato a “Il favoloso Goldoni”. L’ingresso è sostenuto dal Comune di Porto Tolle. È consigliata la prenotazione dei posti scrivendo a prenotazione@ilteatrosietevoi.it o via whatsapp al numero 347-6923420.

La Pantakin è nata a Venezia nel 1995 come compagnia di teatro popolare, con lo scopo di mantenere viva la tradizione della Commedia dell’arte e del Teatro di maschera, sviluppando un linguaggio teatrale in grado di superare le barriere linguistiche e culturali. Lo sviluppo dell’attività e della ricerca sui generi teatrali popolari ha portato Pantakin a strutturarsi in due settori: produzione e distribuzione di spettacoli da un lato ed organizzazione di eventi artistici dall’altro, sempre nei generi della Commedia dell’arte e del Circo teatro. Oggi Pantakin è socio fondatore dell’Accademia teatrale veneta, una scuola per la formazione professionale degli attori, ed è membro dell’associazione Produttori professionali teatrali veneti.

Per “Il teatro siete voi”, Pantakin si esibisce con “Il favoloso Goldoni”, una lettura di canovacci delle opere di Carlo Goldoni, il più famoso commediografo italiano del Settecento veneziano, uno dei padri della commedia moderna. In scena, Emanuele Pasqualini con l’accompagnamento del flauto dolce di Francesca Seri.

Carlo Goldoni, oltre a veri capolavori della commedia scritta, produsse molti canovacci, come si usava nella Commedia dell’arte.all’epoca. Il canovaccio era più di un “soggetto” teatrale e meno di un copione: descriveva i personaggi, le scene e la trama generale, ma non conteneva le battute degli attori, che le improvvisavano e sviluppavano direttamente sulla scena, di volta in volta, con una “recitazione a soggetto”. Attraverso il racconto animato de “Il favoloso Goldoni” gli spettatori si addentreranno in alcune di queste storie veneziane, che spesso sono delle anticipazioni delle future commedie, tra gli intrecci e gli intrighi di servi e padroni. Un’occasione imperdibile per avvicinare il pubblico dei ragazzi a questo straordinario commediografo, scrittore e librettista veneziano, vera pietra miliare per capire ed amare il teatro.

Progetto di Irene Lissandrin per ViviRovigo Aps, sostenuto da Fondazione Cariparo (bando Eventi Culturali), il contributo di Regione del Veneto (programmazione 2020) e di Fondazione Banca del Monte di Rovigo, organizzato in collaborazione e partnership con Arteven e col Mibact; gode del patrocinio della Provincia di Rovigo e della Commissione Pari Opportunità del Comune di Rovigo; realizzato in partnership con i Comuni di Badia Polesine, Corbola, Costa di Rovigo, Fiesso Umbertiano, Lendinara, Porto Viro, Porto Tolle, Rovigo, San Martino di Venezze, Taglio di Po, Villanova del Ghebbo.

Ringraziamenti agli sponsor Asm Set, Baccaglini auto, Rotary club Badia-Lendinara-Altopolesine, Rotary club Porto Viro-Delta del Po, Emporio Borsari, Sabrina Silvestrini Fideuram banker, Ottica Toffoli, Banca del Veneto Centrale, Farmacia Tre Colombine delle dott.sse Zanetti, Avis Lendinara, Avis Villanova del Ghebbo, Le perle del Polesine

Grazie per la collaborazione a Il Circolo di Rovigo, Associazione Pettirosso e Protezione Civile di Villanova del Ghebbo.

Mascotte: Gatto Tomeo di Alberto Cristini.

Articolo di Mercoledì 15 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it