Condividi la notizia

RUGBY

Bersaglieri contro il recente passato sul nuovo campo delle Fiamme Oro

Prima partita di Coppa Italia per la FemiCz Rovigo, i poliziotti hanno già vinto all’esordio 49 a 15 con il Colorno. In cremisi gli ex Menniti-Ippolito, Vian e Tenga subito in campo, esordio ufficiale per il tecnico Allister Coetzee contro Presutti

0
Succede a:
Bacchetti, Coetzee e Presutti

ROVIGO – Dopo un’intera annata giocata al CPO “Giulio Onesti” dell’Acqua Acetosa, le Fiamme tornano tra le mura amiche della Caserma “Stefano Gelsomini” per il primo match casalingo della stagione 2021/22.

Il nuovo manto in erba sintetica, sabato 18 settembre alle 16, sarà il teatro della seconda giornata di Coppa Italia, con il XV della Polizia di Stato che ospiterà i Campioni d’Italia della Rugby Rovigo Delta.

FemiCz Rovigo priva di Nicotera impegnato con il Benetton, tante le novità nel reparto arretrato. Debutto per Leo Sarto all’ala, e degli argentini Lertora e Ferrario ai centri, e per il mediano d’apertura Abner Van Reenen. A Chillon le chiavi della mischia, e proprio il pacchetto degli avanti non presenta particolari novità, per cercale bisogna andare in panchina con Quaglio (per lui un gradito ritorno), Andreoli e Cosi, pronto a subentrare anche il permit player Da Re.

“Sono contento di iniziare la Stagione.” - commenta coach Allister Coetzee - “Sono felice che il preseason sia terminato e che si inizi a competere. Siamo una squadra giovane, vedremo come sotto pressione useremo le nostre capacità; giocare in trasferta non è mai semplice, però vogliamo iniziare bene l’anno. Le Fiamme Oro sono una squadra fisica, vengono da una buona vittoria. Sappiamo di dover dare il nostro meglio.” 

Grazie alla rotonda vittoria per 49 a 15 ottenuta con il Colorno al primo turno nel “1° Trofeo Pierluigi Camiscioni” a San Benedetto del Tronto sabato scorso, i Cremisi sono al comando del girone 2 con 5 punti, in coabitazione con il Calvisano, mentre per i rodigini si tratta della gara d’esordio nel Torneo.

Quello tra Fiamme e Rovigo è un match che potrebbe tranquillamente essere definito come una “classica”, date le molteplici motivazioni che legano i due club, a cominciare dal ritiro della maglia cremisi numero 10 in tutte le partite con i polesani, in memoria di Stefano Casotti, mediano di apertura che ha militato in entrambi i team e prematuramente scomparso; inoltre, e Andrea Bacchetti, partito da Rovigo, passato alle Fiamme e tornato in rossoblu. Da parte cremisi, saranno diversi gli ex di turno in campo: Andrea De Marchi, già da qualche stagione a Ponte Galeria, Andrea Menniti-Ippolito e Gianmarco Vian, laureatisi campioni d’Italia nell’ultimo “Peroni TOP10” proprio con la maglia del Rovigo, Piva e Tenga (scudettato nel 2016), e Angelini.

“Finalmente potremo giocare sul nostro campo e questo sicuramente per noi sarà una motivazione ulteriore per far bene davanti al nostro pubblico che, finalmente, potrà tornare a sostenerci dagli spalti – ha dichiarato coach Pasquale Presutti –  In più, andiamo a giocarcela con i Campioni d’Italia e questo sarà uno stimolo ancora maggiore, perché potremo testare con efficacia i nostri progressi e quanto di buono abbiamo fatto vedere nel match con il Colorno. Mi aspetto dai ragazzi una buona prestazione, soprattutto dal punto di vista dell’impegno e della disciplina”.

Questo il XV scelto dallo staff tecnico per il match: in prima linea, confermati i due piloni Niccolò Zago e Roberto Tenga, con Amar Kudin a tallonatore dal primo minuto; in seconda torna titolare Davide Fragnito, che farà coppia con Ugo D’Onofrio; in terza esordio cremisi per Gianmarco Vian, che farà reparto con Andrea Chianucci e Matteo Cornelli; a 9 ci sarà il capitano, Simone Marinaro, e all’apertura è confermato Andrea Menniti-Ippolito; i due centri saranno ancora Alessandro Forcucci e Ludovico Vaccari, mentre Alessio Guardiano e Cristian Lai giocheranno alle ali, con Simone Cornelli ad estremo. In panchina andranno Alain Moriconi, Stefano Iovenitti, Alessandro Vannozzi, Massimiliano Chiappini, Andrea De Marchi, Gianmarco Piva, Filippo Di Marco e Marcello Angelini.

Direzione di gara assegnata al beneventano Vincenzo Schipani, insieme agli assistenti Gabriel Chirnoaga e Franco Rosella, e al quarto uomo Leonardo Masini.

L’accesso alla caserma Gelsomini sarà consentito al pubblico nella misura della metà dei posti disponibili (750), con obbligo di Green Pass e autocertificazione, che potrà essere scaricata dal sito www.fiammeororugby.it o compilata all’ingresso della caserma.


Roma, Caserma Gelsomini, sabato 18 settembre ore 16
Coppa Italia, II giornata Girone 2
Fiamme Oro Rugby v FEMI-CZ Rovigo


Fiamme Oro Rugby: Cornelli S.; Guardiano, Vaccari, Forcucci, Lai; Menniti-Ippolito, Marinaro (cap.); Cornelli M., Chianucci, Vian; D’Onofrio U., Fragnito; Tenga, Kudin, Zago (v. cap.)
A disposizione: Moriconi, Iovenitti, Vannozzi, Chiappini, De Marchi, Piva, Di Marco, Angelini
All. Presutti

FEMI-CZ Rovigo: Borin; Sarto, Lertora, Ferrario, Bacchetti; Van Reenen, Chillon; Ruggeri, Lubian, Sironi; Ferro (cap.), Steolo; Brandolini, Cadorini, Leccioli.
A disposizione: Momberg, Quaglio, Pomaro, Andreoli, Cosi, Visentin, Moscardi, Da Re.
All. Coetzee

Arb. Vincenzo Schipani (Benevento)
AA1 Gabriel Chirnoaga (Roma), AA2 Franco Rosella (Roma)
Quarto Uomo: Leonardo Masini (Roma)

La classifica
Girone 1:
Petrarca Rugby e Valorugby Emilia 5; Sitav Rugby Lyons, Mogliano Rugby 1969, Rugby Viadana 1970* 0

Girone 2: Fiamme Oro Rugby e Rugby Transvecta Calvisano 5; S.S. Lazio Rugby 1927 1; HBS Colorno e Femi-CZ Rovigo 0*

*Una partita in meno

Articolo di Venerdì 17 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it