Condividi la notizia

CORONAVIRUS

1300 persone immunocompromesse verranno chiamate per la terza dose di vaccino

Conferenza dei Sindaci dell’Azienda Ulss 5 Rovigo: campagna vaccinale, buoni i risultati e piena sinergia per la prosecuzione  della stessa. Ad oggi risulta vaccinato con almeno una dose l’83,1% della popolazione

0
Succede a:

ROVIGO - Venerdì 17 Settembre 2021, ha avuto luogo  la Conferenza dei Sindaci dell’Azienda Ulss 5 , presieduta da Luca Prando, durante la quale sono stati evidenziati i risultati della campagna vaccinale, le prossime tappe  e la conseguente riorganizzazione dell’attività.

L’Azienda Sanitaria ha inoltre illustrato il programma di assunzioni, la progettualità dell’attività assistenziale e i prossimi investimenti.

Per quanto attiene gli aspetti riguardanti la vaccinazione, dal prossimo lunedì inizierà, su chiamata, la somministrazione della terza dose di vaccino, che coinvolgerà, in questa fase, circa 1300 soggetti, che rientrano nella categoria delle persone immunocompromesse (come da indicazioni contenute nella Circolare del Ministero della Salute prot. 41416 del 14 settembre 2021 e nella Circolare applicativa regionale prot. 404916 del 15 settembre 2021). Queste vaccinazioni saranno  eseguite nelle tre sedi ospedaliere polesane ( Trecenta , Adria, Rovigo)

La campagna vaccinale rivolta alla popolazione del Polesine over-12 prosegue nei Centri Vaccinali di Popolazione. Da inizio campagna ad oggi sono state somministrate 340.871 (175.838 prime dosi, 160.458 seconde dosi, 4.575 monodose).

Ad oggi risulta vaccinato con almeno una dose l’83,1% della popolazione over-12 del Polesine e il 79,3% con ciclo completo.

“I risultati dimostrano come la popolazione del Polesine abbia risposto positivamente alla campagna vaccinale e rappresentano il frutto di un lavoro di squadra che ha coinvolto vari profili di professionisti ai quali vanno i ringraziamenti dell’Azienda” – commenta il Direttore Generale, Patrizia Simionato.

“Abbiamo concordato, terminato l’incontro odierno, di rivederci entro dieci giorni per un aggiornamento sulle prossime tappe, relativamente alla somministrazione della terza dose.  L’obiettivo dei Sindaci è collaborare con l’Azienda Ulss 5, per favorire la necessaria riorganizzazione dell’attività e nel contempo di garantire un servizio vicino al cittadino” afferma il Presidente della Conferenza dei Sindaci, Luca Prando.

Articolo di Venerdì 17 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it