Condividi la notizia

INIZIATIVE

“Torneremo a scuola” con la Polizia di Stato [VIDEO]

Attraverso il linguaggio universale della musica, la Polizia di Stato festeggia insieme ai più piccoli il rientro in classe. Dopo la consegna del diario nelle scuole di Rovigo, una canzone cantata speciale

0
Succede a:

ROVIGO - Nell’anno scolastico appena iniziato, il suono della campanella è stato accompagnato dalle note di “torneremo a scuola”, un motivo musicale nato da un’idea della Polizia di Stato.

Arrangiata dal Vice maestro Roberto Granata, interpretata dalla Banda musicale della Polizia di Stato e cantata dai bambini del coro della scuola “Maria Chierichini” di Amelia con la partecipazione di Red Canzian; “Torneremo a scuola” racconta in musica, le emozioni degli studenti che dopo i mesi difficili della pandemia ripopolano le aule rimaste a lungo vuote a causa del covid. Oggi finalmente si torna alla normalità anche se bisogna ancora rispettare le misure di protezione anticovid.

Ed ecco allora che attraverso il linguaggio universale della musica, la Polizia di Stato festeggia insieme ai più piccoli il rientro in classe. Parole semplici che toccano il cuore, quelle che compongono la canzone scritta da Giuseppe Anastasi, espressione della gioia dei più piccoli e  di buon auspicio per il nuovo anno scolastico.

La canzone, accompagnata da un video le cui riprese sono state effettuate a Roma nella scuola intitolata a “Giovanni Palatucci”- uno degli eroi della Polizia di Stato- del quartiere San Basilio, è già intonata da tanti alunni delle scuole primarie e si appresta a diventare l’inno degli studenti d’Italia.

Oggi pomeriggio il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inaugurato l’anno scolastico in una scuola calabrese di Pizzo Calabro.

Per la circostanza è stato realizzato un video musicale dal titolo: “Torneremo a scuola”, per regalare una ripartenza gioiosa, con l’allegria e il ritmo nel cuore. Il brano è suonato dalla Banda musicale con le voci dei bambini e l'eccezionale partecipazione del Maestro Red Canzian.

 

Da anni la Polizia di Stato è vicina agli studenti attraverso numerose iniziative di prossimità, trasmettendo i valori della cultura della legalità e adottando di volta in volta codici di comunicazione diversi, per intercettare il più ampio numero di bambini ed adolescenti.

In questa prospettiva nasce per i piccoli il mio diario (LEGGI ARTICOLO), l’agenda scolastica destinata agli alunni delle scuole primarie, giunto alla ottava edizione, mentre ai ragazzi più grandi sono destinate, tra le altre iniziative, una vita da social, il pullman azzurro, train to be cool.

Nella nostra provincia le agende scolastiche sono state consegnate dai poliziotti campioni d’Italia del Rugby Rovigo in servizio presso la Questura, Guido Barion e Andrea Bacchetti, ad una piccola rappresentanza di studenti il 16 settembre ucon la cerimonia avvenuta al “Salone del Grano” della Camera di Commercio e alla presenza di numerose autorità (LEGGI ARTICOLO).

La distribuzione è proseguita il giorno seguente nei vari plessi scolastici di tutta la provincia riscontrando grande entusiasmo all’iniziativa; diversi bambini hanno anche voluto vedere da vicino le auto della Polizia di Stato facendo numerose domande ai poliziotti intervenuti.

Articolo di Lunedì 20 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it