Condividi la notizia

IL CONVEGNO

Nuove necessità di una popolazione che cambia

Un interessante confronto al Teatro Ballarin di Lendinara (Rovigo tra amministratori pubblici, dirigenti ed esperti del mondo dei servizi alla persona, con uno sguardo attento all'allungamento della vita

0
Succede a:
Tosca Sambinello

LENDINARA (Rovigo) - Venerdì 17 settembre scorso, nella cornice del Teatro Ballarin di Lendinara, grazie all'efficace coordinamento di Giulia Dapero, Direttrice Editoriale della Casa Edizioni Dapero di Piacenza, si è svolto il convegno promosso da Casa Albergo per Anziani e Comune di Lendinara che ha visto la presentazione del libro: “Sarà un paese per vecchi. Percorsi di centralità e cura della persona” - Idee per valorizzare l’età anziana, innovare le politiche di cura, costruire il futuro dei servizi”, che ha visto una folta partecipazione di addetti ai lavori, amministratori pubblici e di cittadini interessati ai temi trattati.

Un interessante confronto tra amministratori pubblici, dirigenti ed esperti del mondo dei servizi alla persona, con uno sguardo attento all'allungamento della vita, al mondo dell’assistenza alla persona ed al futuro possibile delle strutture residenziali, alla rivisitazione delle nostre case, delle città e dei nostri stili di vita, per rispondere alle nuove necessita di una popolazione che cambia.

“Sarà un paese per vecchi” è il titolo del libro curato da Franco Iurlaro, Direttore del Centro Servizi Luigi Mariutto di Mirano, che fa da eco al libro di Cormac McCarthy ed al film che ne è stato tratto dei fratelli Coen: un messaggio di speranza per il futuro di chi lavora per costruire un paese a misura di anziano e per chi vuole ripensare e migliorare i servizi.

Dopo i saluti delle autorità, Tosca Sambinello, presidente di Casa Albergo per Anziani, Luigi Viaro sindaco di Lendinara e Luca Prando sindaco di Lusia e presidente della Conferenza dei Sindaci dell’Azienda Ulss 5 Polesana, molti stimoli di riflessione sono arrivati dagli interventi del dottor Franco Iurlaro, che ha parlato di un nuovo approccio per ridare centralità alla persona, sia essa cliente o utente dei servizi, o lavoratore operatore, professionista socio sanitario; del professor Sandro Spinsanti (Docente di Bioetica e Direttore dell'Istituto Giano per la Medical Humanities e il management in sanità); del professor Roberto Franchini (docente presso l'Università del Sacro Cuore a Milano e Responsabile strategia, sviluppo e formazione di Opera Don Orione); del dottor Fabrizio Cavanna (coordinatore generale di reti e servizi per la non autosufficienza, ricercatore e autore di Management e Governance nelle Rsa); dell’Architetto Giuseppe Panebianco, co-fondatore di Smart Open Home.

Il prossimo evento previsto dal programma delle iniziative messe in calendario da Casa Albergo per Anziani è previsto per venerdì 24 settembre, sempre presso il teatro Ballarin di Lendinara, quando si parlerà de "La spiritualità con l’abito di tutti i giorni”, con la presenza di padre Guidalberto Bormolini, scrittore, tanatologo e Presidente dell’Associazione “Tuttoèvita” Onlus e del professor Sandro Spinsanti.

 

Articolo di Lunedì 20 Settembre 2021

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it